StanzaScirocco La gatta

StanzaScirocco La gatta Cara LidiaMia,questa mattina molto presto, qui a Casa dei Venti, sono arrivati quattro nuovi ospiti: una famiglia. La famiglia Pastagnole.

StanzaScirocco La gatta


Cara LidiaMia,
questa mattina molto presto, qui a Casa dei Venti, sono arrivati
quattro nuovi ospiti: una famiglia. La famiglia Pastagnole.
Era da tempo che non ospitavo così tante persone e devo
confessarti di aver provato un misto di sensazioni.. tra
l’allegria e l’ansia della gestione…
Padre, madre, due figlie e una gatta. Maurizia, Alfredo, Chiara,
Ilaria e Brina, la gatta bianca e nera che si è accomodata
sul bancone e ha cominciato a dormire sotto gli occhi di Prospero
invidioso. Una famiglia milanese che si è trasferita a Roma
da poco e che qui a Stromboli viene da molti anni, sempre a
novembre “perchè ci piace così” mi ha detto Alfredo,
il capofamiglia, ridendo sotto i baffi.
“Benvenuti!” gli ho detto sorridendo
“Grazie” ha risposto Chiara per tutti, la sorella più
grande. “La disturbo molto se appoggio in terrazza il mio
cavalletto e i miei colori? Sono una pittrice e ho già visto
uno scorcio che non posso assolutamente perdermi” mi ha detto tutta
sorridente
“Ma ci mancherebbe, faccia pure” le ho risposto sotto gli occhi
della famiglia divertita per la schiettezza della ragazza.
Infatti dopo averli accompagnati nelle loro stanze, ad Alfredo e
Maurizia ho dato la stanza Grecale, mentre a Chiara ed Ilaria
quella Libeccio, ho assistito al montaggio rapido e allegro del
cavalletto in terrazza e alle riflessioni a voce alta della
pittrice … “qui no, perchè mi sa che poi la luce cambia…
ma neppure così in realtà, perchè come faccio
a vedere il vulcano e allo stesso tempo il mare?… mh… Ila…
vieni un po’ qui per favore… “.
Ho assistito al terremoto in terrazza LidiaMia. Due ragazze
ventenni alle prese con la migliore inquadratura per un dipinto.
Arrivata in terrazza, l’altra sorella, Ilaria, la più
piccola da quello che mi sembra di aver capito, ha cominciato a
ridere. “Ma non vedi che l’hai montato storto? Ma ti sei ricordata
di prendere i pennelli almeno? No.. non ci credo.. ti sei
dimenticata i pennelli.. ahahhahaha… Mamma… indovina cosa ha
dimenticato Chiara?”…
LidiaMia, in meno di un’ora questa famiglia è riuscita a
creare più scompiglio di una festa di paese in una stanza,
ma devo dirti la verità… un po’ di allegria non guasta
mai…

Articoli correlati
Racconti OnAir

Ogni venerdì proporremo su queste onde cinque racconti scritti da voi. Continuate ad inviarcene!

IllogicoMuro

IllogicoMuro Il 9 novembre del 1989 crollava il muro di Berlino. Sono passati esattamente 20 anni e la storia non c’ha insegnato niente continuiamo ad innalzare muri su muri giorno dopo giorno sono muri non visibili ad occhio nudo come invece era quello…

IllogicaAlda

IllogicaAlda Alda Merini, poetessa milanese se ne andata. Se ne andata domenica 1 novembre tutti santi. Il giorno prima del giorno dei morti. Del resto la sua poesia era benedetta e vivrà per sempre…

Stanza Dello Scirocco

Ed eccoci ancora insieme LidiaMia. Sono qui nella mia Stanza dello Scirocco, seduto alla scrivania come sempre, con la finestra aperta su questo mare e con Strombolicchio immobile, che mi fissa.

IllogicaAbitudine

IllogicaAbitudine: riadattamento testi di Basilio Santoro da Vincere la Paura del Cambiamento di Jacopo Fo. inserito nel libro L’anticasta di Michele Dotti e Marco Boschini edito da EMI.

IllogicaIkea

IllogicaIkea Riadattamento testi di Basilio Santoro da Vincere la Paura del Cambiamento di Jacopo Fo. inserito nel libro L’anticasta di Michele Dotti e Marco Boschini edito da EMI.

IllogicaGuerraDeiRoses

IllogicaGuerraDeiRoses : riadattamento testi di Basilio Santoro da Vincere la Paura del Cambiamento di Jacopo Fo. Inserito nel libro L’anticasta di Michele Dotti e Marco Boschini edito da EMI.

IllogicoComune

IllogicoComune CHE POI in quel viaggio Pasolini era cronista e poeta. Ci presentava la povertà…