La startup è vincente se il team è un sistema sostenibile

Performare con successo, considerando come leva primaria il benessere dei singoli individui che vivono la startup, è possibile. Grazie a People, il programma di LifeGate Way.

Il team è un ecosistema ed è importante che sia sostenibile. Un team allineato è la base del successo di un’azienda, creare team sostenibili per le persone che li abitano è un lavoro che richiede impegno, tecnica, autenticità ed energia: forte di questa convinzione LifeGate Way il 18 gennaio ha lanciato People, il percorso esclusivo per allineare e far crescere i team in modo sostenibile.

People è un programma originale, sviluppato da Elga Corricelli, People Advisor di LifeGate Way, composto da sei incontri esperienziali di trasformazione positiva che stimoleranno i founder in un percorso di crescita e allineamento. Obiettivi del programma sono vivere il purpose dell’impresa, agire secondo i valori unici del sistema, innovare costantemente, alimentare la sostenibilità e creare team efficienti di grande valore. Il percorso è dedicato ai founder delle startup del sistema di accelerazione di LifeGate Way, tutte startup rigorosamente sustainable native.

team
People è il percorso esclusivo per allineare e far crescere i team in modo sostenibile © LifeGate

Il team è centrale nel successo di un’impresa

Tutti parlano dell’importanza del team per un’impresa: Richard Branson, fondatore del gruppo Virgin, sostiene che il lavoro di squadra è uno dei maggiori segreti per il successo di un’azienda. Michael Jordan dichiara che con il talento si vincono le partite, ma è con il lavoro di squadra che si vincono i campionati. Reid Hoffman, co-founder di Linkedin, dice che non importa quanto sia brillante la mente o la strategia del singolo: se si sta giocando una partita soli e si è contro una squadra, si perderà sempre. Sergio Marchionne ha sempre sostenuto che i grandi leader, sono persone che hanno una capacità fenomenale di disegnare e ridisegnare relazioni di collaborazione creativa all’interno dei loro team.

Quando si è parte di un team?

Quando si lavora, quando si studia, quando si compone una squadra, quando si crea una famiglia. Ognuno di noi ogni giorno vive e alimenta team differenti. Si definisce team l’unione di due o più persone. Ed è proprio questa la parola chiave sulla quale è necessario porre l’attenzione. È luogo comune parlare di team come di un’entità ferma, stabile, in realtà il team si alimenta di persone, individui, esseri che si uniscono per raggiungere un obiettivo, per percorrere un cammino insieme, per scrivere pagine di una storia; persone che sono in movimento e che contribuiscono, giorno dopo giorno, con tutto il loro essere alla crescita del sistema team. Sono individui che arrivano a condividere il loro tempo, le loro competenze, le loro energie e portano nella costruzione del sistema anche i loro bisogni, i loro valori, i loro talenti e il loro purpose. Tutti questi ingredienti fluiscono nel medesimo momento nel sistema team, alimentando con energie positive tutti i componenti e l’ecosistema esteso. Per questo motivo è fondamentale costruire un gruppo sostenibile per tutte le persone che lo abitano.

team
Un team allineato è la base del successo di un’azienda © LifeGate

Il team sostenibile è un sistema allineato

La squadra di valore si muove come un sistema unico, allineato e potente con una forza e un’unicità data dall’unione del potenziale dei singoli componenti. Sembra semplice, quasi scontato, ma l’esperienza comune racconta una storia diversa. Quando si lavora in team spesso si investe una grande quantità di energia per stabilire gli obiettivi, studiare scenari, identificare le competenze hard delle persone. Le hard skills sono competenze tecniche e abilità acquisite nel percorso professionale o formativo. Ad esempio conoscenza delle lingue straniere, capacità di uso di software o tools, conoscenze economiche, amministrative, legali, di sicurezza, gestione dei rischi, sostenibilità, comunicazione rappresentano un ampissimo numero di abilità ed includono tutte quelle competenze che possono essere definite “tangibili”. Le soft skills sono competenze trasversali, non si apprendono ma si allenano, potremo definirle “abilità personali”. Con la definizione soft skill si fa riferimento alle competenze legate all’intelligenza emotiva, alla sfera relazionale, alla gestione dei problemi, alla capacità di lavorare in team, alla resistenza allo stress, all’uso del pensiero creativo.

Raramente si investono tempo ed energia per allineare le persone tra di loro nel sistema, per allenare le competenze soft dei singoli, promuovere il benessere delle persone, per comprendere come aiutare a soddisfare i bisogni, come valorizzare i talenti, come dare spazio alla loro unicità per aumentare la luminosità di tutto l’ecosistema. In LifeGate Way, con le startup del sistema, nel percorso formativo People si impara a costruire sistemi sostenibili per crescere al meglio, performare con successo considerando come leva primaria il benessere dei singoli individui che ogni giorno contribuiscono con la loro forza alla crescita della startup stessa. I dati sono chiari: come riporta CBInsights, una delle maggiori cause di insuccesso di una startup è il disallineamento del team. Gli individui nelle startup e nella aziende mature sono da sempre la vera risorsa, l’energia unica e imprescindibile per la crescita.

In LifeGate Way ci si allena a prendersi cura delle persone nei team, a renderle centrali della crescita, a valorizzare il loro potenziale e ad alimentare la relazione autentica tra individui. La sostenibilità è fatta di azioni concrete e LifeGate Way è pronta, ancora una volta, ad agire per far crescere la sostenibilità dei team che accompagna.

Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

Articoli correlati