Gli Stati Uniti scoprono le e-bike: boom di vendite e di bici nelle città

Le e-bike stanno conquistando la scena americana, con un aumento delle vendite del 269 per cento tra il 2019 e il 2022: un’ottima notizia per una delle nazioni con il maggior utilizzo di auto al mondo.

  • La crescita delle e-bike negli Usa è alimentata dalla chiusura delle strade durante la pandemia e dagli sforzi delle amministrazioni per ridurre l’inquinamento, creando una spinta verso opzioni di trasporto più sostenibili.
  • Mentre manca il sostegno federale paragonabile a quello per le auto elettriche, più di 100 incentivi a livello locale stanno promuovendo l’adozione delle bici elettriche negli Stati Uniti, con New York in prima linea.
  • Il boom delle bici a pedalata assistita promuove un cambio di paradigma nella mobilità degli Stati Uniti, una delle nazioni con il maggior utilizzo di automobili al mondo.

Dopo che nelle strade italiane ed europee sono diventare una presenza frequente – soprattutto perché molto utilizzate dai rider – le e-bike fanno finalmente il loro ingresso nelle opzioni di mobilità dei cittadini degli Stati Uniti d’America. L’impennata nelle vendite di biciclette elettriche è guidata dal desiderio di ridurre l’inquinamento e migliorare le alternative di trasporto in città e stati americani, dove da decenni l’automobile è il mezzo maggiormente usato per spostarsi. Secondo John MacArthur, ricercatore nel campo dei trasporti presso la Portland state university, il 2024 potrebbe essere dichiarato l’anno dell’e-bike.

Micromobilità
La e-bike sta guadagnando molti consensi, soprattutto nelle grandi città © Arval

Il boom delle vendite di e-bike negli Usa

MacArthur, intervistato dal quotidiano Guardian, spiega che le vendite sono aumentate in modo impressionante del 269 per cento tra il 2019 e il 2022 negli Stati Uniti, con una dimensione di mercato stimata in circa 2 miliardi di euro nel 2023. L’assenza di auto durante il periodo della pandemia e una crescente attenzione verso la mobilità sostenibile hanno convinto molti americani a provare le bici elettriche. “Tutte queste tendenze convergenti significano che si tratta di un momento importante. Le e-bike sono di moda, la gente ne parla. Sono inclusive per tutti”, ha detto l’esperto. Ora, nei boulevard di New York, Los Angeles e altre metropoli americane, non è raro vedere i cittadini spostarsi in sella a due ruote elettriche.

A livello globale, ci sono circa 280 milioni di ciclomotori, biciclette e scooter elettrici che, se combinati, stanno già riducendo la domanda di petrolio di circa un milione di barili al giorno. Oltre a contribuire alla lotta ai cambiamenti climatici e all’utilizzo di mezzi sostenibili, l’ascesa delle e-bike ha connotazioni più ampie, come evidenziato da MacArthur. Le bici a pedalata assistita possono essere utilizzate da persone con diverse abilità fisiche e favorire la scelta di un mezzo maggiormente ecologico per gli spostamenti brevi: dalle ricerche emerge infatti che la metà di tutti gli spostamenti compiuti dagli americani riguarda distanze inferiori ai 5 chilometri.

Gli incentivi a New York

A livello nazionale per tutti gli Stati Uniti, l’amministrazione del presidente Biden si è concentrata sul passaggio dalle auto a benzina alle auto elettriche, offrendo crediti fiscali fino a 7.500 dollari a coloro che optano per un veicolo elettrico. Tuttavia, non esiste un sostegno federale comparabile per l’acquisto di e-bike, nonostante le vendite superino ormai quelle delle auto elettriche e molti esperti ne sottolineino i maggiori benefici oltre a quelli già noti: dalle minori emissioni causate dall’usura degli pneumatici, al contributo alla riduzione degli incidenti stradali. In compenso vanno segnalati oltre gli 100 incentivi previsti a livello cittadino e statale per promuovere l’adozione delle e-bike negli Stati Uniti, secondo un database compilato da MacArthur. Uno dei pacchetti di sostegno più significativi potrebbe presto essere attuato a New York, con il senato locale che ha approvato una legge che compensa il 50 per cento dell’acquisto di una nuova e-bike o monopattino elettrico, assicurando fino a 1.100 dollari di incentivo.

Jabari Brisport, senatore democratico dello stato di New York, ha dichiarato che nonostante un ritardo è ottimista sul fatto che la legge verrà approvata dall’assemblea di New York e sarà firmata dal governatore. “Non ho sentito opposizioni alla legge. C’è molta attenzione nello spingere le persone a sostituire l’auto con modelli più efficienti, ma andrebbero maggiormente considerati anche altre modalità di trasporto, come le e-bike appunto. Sono una forma di trasporto a basse emissioni ideale per muoversi in città per brevi tragitti”, ha detto Brisport. Grazie al trend positivo dagli Stati Uniti, l’utilizzo delle bici elettriche potrebbe presto allargarsi ancora di più, favorendo l’adozione di un mezzo di trasporto sostenibile e divertente.

Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

Articoli correlati