Come fare il pediluvio a casa

Stare con i piedi immersi nell’acqua arricchita di sali, oli ed essenze, non solo rinvigorisce i piedi stanchi, ma rilassa tutto il corpo e libera la mente.

di Gabriele Bettoschi

 

Il pediluvio è sicuramente uno dei trattamenti più semplici, economici e terapeutici di cui tutti possono beneficiare.

pediluvio acqua calda
Il pediluvio caldo ammorbidisce calli e duroni ed è efficace in caso di crampi, congestioni, ritardi mestruali © ingimage

Pediluvio caldo

Ammorbidisce calli e duroni ed è efficace in caso di crampi, congestioni, ritardi mestruali.

Pediluvio freddo

Della durata di uno o due minuti, seguito da una breve passeggiata per riscaldare i piedi, facilita la
circolazione sanguigna, tonifica e anche se sembra un controsenso combatte i piedi freddi, oltre a essere di grande aiuto contro raffreddori e formazioni catarrali. Provare per credere.

pediluvio acqua fredda
Il pediluvio freddo facilita la circolazione sanguigna, tonifica e anche se sembra un controsenso combatte i piedi freddi © ingimage

Pediluvio alternato

Con acqua calda e fredda è molto utile per migliorare la circolazione del sangue nei piedi e nelle gambe. Infatti, il calore riesce a dilatare i vasi sanguigni, mentre il freddo li restringe.

Il piediluvio alternato è, quindi, il rimedio più efficace contro le varici, i crampi, il gonfiore delle gambe. Il metodo, è semplice, ma va rispettato per avere gambe più belle.

Occorrono due recipienti: uno pieno d’acqua calda e l’altro pieno d’acqua fredda. L’immersione dei piedi e parte dei polpacci deve durare massimo cinque minuti nell’acqua calda e poi per due o tre minuti nell’acqua fredda, meglio se gelata.

pediluvio oli essenziali
Può essere molto utile aggiungere all’acqua calda alcune gocce di olio essenziale di lavanda, di rosmarino o di tea tree, per sfruttare i relativi principi attivi e per profumare il pediluvio © ingimage

Il trattamento va ripetuto per almeno tre volte consecutive, cercando di tenere sempre costante le diverse temperature dell’acqua.

Molto utile, può essere aggiungere all’acqua calda alcune gocce di olio essenziale di lavanda o di rosmarino, ma anche di tea tree, per sfruttare i relativi principi attivi e per profumare la piccola terapia casalinga.

Per rilassare, rigenerare e prepararli per essere mostrati nella bella stagione, un vecchio consiglio della nonna prevede di massaggiare accuratamente i piedi e le dita con un balsamo preparato con un 1 cucchiaio di aceto di mele e un vasetto di yogurt magro biologico, prima dell’ultimo trattamento.

Articoli correlati