Stati Uniti, l’uragano Ida si abbatte sulla Louisiana

Dopo aver raggiunto la categoria 4 (per poi essere declassato) l’uragano Ida sta colpendo gli Stati Uniti. Ingenti danni e almeno un morto.

11:50 – L’uragano Ida sta per raggiungere il Tennessee, e benché sia ufficialmente “solo” una tempesta tropicale, le autorità dello stato federale americano hanno lanciato un’allerta chiedendo alla popolazione di prepararsi all’impatto.

Aggiornamento lunedì 30 agosto, ore 10 – L’uragano Ida, una volta toccato terra negli Stati Uniti meridionali, ha via via perso potenza, ed è stato declassato in categoria 3 nella serata di domenica, per poi scendere in categoria 1. Nella notte, la città di New Orleans è stata privata totalmente di energia elettrica, a parte quella garantita da generatori. 

Alle 19 ora locale, l’uragano Ida soffiava con venti a quasi 200 chilometri orari, violentissimi ma già meno potenti rispetto a quelli registrati prima che toccasse terra a Port Fourchon, a 160 chilometri da New Orleans. La velocità massima delle raffiche riferita dai media locali è di 277 chilometri orari. 

Secondo il quotidiano The Advocate, un primo decesso è stato confermato in Louisiana. A riferirlo è stato lo sceriffo Bobby Webre alle 21 ora locale (le 4 del mattino in Italia): un uomo è stato ucciso a causa della caduta di un albero sulla sua casa.

Sui social network hanno cominciato a circolare le prime immagini dei danni. Si registrano numerose case scoperchiate, alberi abbattuti, infrastrutture danneggiate. Anche un ospedale di Galliano ha riportato ingenti danni. La Croce Rossa ha annunciato l’invio di 600 volontari nelle zone più colpite. 


Un potente uragano, battezzato Ida e classificato in categoria 4 sulla scala Saffir-Simpson (il cui livello massimo è 5) si sta abbattendo sulle coste della Louisiana, negli Stati Uniti meridionali. Il fenomeno arriva a sedici anni dal drammatico passaggio dell’uragano Katrina, che nella stessa zona aveva seminato morte e enormi danni.

Previste inondazioni e venti a 250 chilometri all’ora

I servizi meteorologici e le autorità americane parlano di litorali inondati, piogge torrenziali e di venti a più di 250 chilometri all’ora. Proprio in queste ore l’uragano sta raggiungendo la terraferma, dopo essersi generato giovedì nel golfo del Messico.

 

“Ida – ha spiegato il National hurricane center statunitense – è un uragano particolarmente forte e per questo molto pericoloso”. Decine di migliaia di abitanti delle coste della Louisiana, ma anche degli stati federali limitrofi del Mississippi e dell’Alabama, hanno lasciato le loro abitazioni per mettersi al riparo.

L’uragano Ida colpisce anche gli stati del Mississippi e dell’Alabama

I problemi logistici, in questo senso, sono aggravati dalla pandemia. Gli ospedali sono infatti già particolarmente sollecitati e anche i ripari d’emergenza accoglieranno un numero limitato di persone. Il presidente Joe Biden ha annunciato l’invio di soccorritori e di riserve di acqua e di cibo, nonché generatori di elettricità.

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden annuncia l'invio di aiuti in Louisiana per l'arrivo dell'uragano Ida
Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden annuncia l’invio di aiuti in Louisiana per l’arrivo dell’uragano Ida © Joshua Roberts/Getty Images

La stagione degli uragani è cominciata in anticipo rispetto al solito nel 2021, con la tempesta tropicale Ana del 22 maggio. Sono seguiti quindi otto fenomeni, tra i quali tre uragani: oltre a Ida, anche Grace (l’11 agosto) e Henri (il 16).

L'autenticità di questa notizia è certificata in blockchain. Scopri di più
Articoli correlati