Ogm

Vogliamo OGM tracciati ed etichettati

Il Parlamento Europeo sta dibattendo le proposte volte a ottenere una più trasparente e chiara informazione sui cibi OGM tracciati.

Ogm

Una stragrande maggioranza di cittadini esige ingredienti OGM tracciati e con tanto di etichetta .

La ricerca della Consumers’ Association ha trovato che il 94% di
coloro a cui è stato chiesto se volevano che tutti i
prodotti contenenti OGM fossero etichettati come tali ha risposto
affermativamente.

E l’87% dice anche che anche se un componente OGM non può
più essere rilevato nel prodotto finale (è il caso di
grassi, olii, margarine, lecitine) comunque va indicato in
etichetta la sua presenza.

Il Parlamento Europeo sta dibattendo le proposte volte a ottenere
una più trasparente e chiara informazione sui cibi OGM o
derivati da OGM importati in Europa. Una delle proposte
estenderebbe l’etichettatura “OGM” anche, per esempio, all’olio di
soia transgenica, che potrebbe essere presente per esempio tra i
misteriosi “grassi vegetali idrogenati” spesso presenti nei cibi
preparati industrialmente.

le regole oggi vigenti prevedono invece che venga indicato in
etichetta l’OGM solo quando se ne può rintracciare la
presenza in filamenti di Dna nel prodotto finale.

La Consumers’ Association, organizzazione anglosassone, ha scritto
ai propri rappresentanti in seno al Parlamento europeo –
commissione ambiente – di difendere fedelmente le indicazioni del
pubblico, come sono emerse dalla ricerca.
Sue Davies, il portavoce dell’Associazione, ha dichiarato: “Le
nostre ricerche dicono che l’etichettatura degli OGM lascia ancora
lacune, falle e dubbi nel consumatore. Il Parlamento europeo deve
ora rispondere e votare per un vero sistema di
tracciabilità”.

Articoli correlati