Addio corona inglese. La prima presidente di Barbados è Sandra Mason

Lo stato di Barbados, che il 30 novembre diventerà una repubblica abbandonando la monarchia britannica, ha eletto la sua prima presidente, Sandra Mason.

Nello stato insulare di Barbados, situato in America centrale, tra il mare dei Caraibi e l’oceano Atlantico, si sono tenute le prime elezioni presidenziali della storia. Indipendente dal 1966 come reame del Commonwealth, la piccola nazione si trasformerà infatti in una repubblica a partire dal prossimo 30 novembre.

Sandra Mason era governatrice generale di Barbados

Finora, infatti, il territorio del piccolo Paese ha infatti mantenuto la regina del Regno Unito come capo di Stato, pur modificandone il nome in “regina di Barbados”. La prima presidente sarà invece Sandra Mason, 72 anni, eletta mercoledì 20 ottobre a suffragio universale: si tratta della persona che fino ad ora aveva ricoperto il ruolo di governatrice generale dell’isola. Per la corona d’Inghilterra non si tratta dunque di uno “strappo”, poiché tale figura costituiva la rappresentanza ufficiale della stessa regina.

Sandra Mason sarà la prima presidente della repubblica delle Barbados
Sandra Mason, eletta presidente della repubblica di Barbados, in compagnia della regina del Regno Unito © Steve Parsons – WPA Pool/Getty Images

Era stata d’altra parte la stessa Mason, in un discorso tenuto nel settembre del 2020 nella capitale Bridgetown, ad annunciare alla popolazione il radicale cambiamento costituzionale per la nazione e per i suoi 287mila abitanti. In quell’occasione, la futura presidente aveva spiegato che “avendo ottenuto la propria indipendenza più di mezzo secolo fa, il nostro paese può senza alcun dubbio essere fiducioso nelle sue capacità di autogestirsi”.

Rihanna ambasciatrice per promuovere turismo e investimenti

“La Camera e il Senato si sono riuniti per eleggere la nostra prima presidente. Un nuovo passaggio storico sulla via della repubblica di Barbados”, ha annunciato in un tweet il governo dello stato insulare. L’esecutivo punterà soprattutto sull’economia del turismo: le isole e le sue spiagge paradisiache sono frequentate soprattutto dall’alta società anglosassone. Prima della pandemia, in media, ogni anno l’afflusso di visitatori superava il milione di persone.

A tale scopo, lo stato di Barbados hanno chiesto alla loro cittadina più illustre, la star mondiale Rihanna, di rivestire il ruolo di ambasciatrice dello stato insulare al fine di promuovere il turismo e gli investimenti.

L'autenticità di questa notizia è certificata in blockchain. Scopri di più
Articoli correlati