Integratori

Aglio stagionato: benefici, pregi e caratteristiche

Diffuso in Oriente ma conosciuto anche in America ed Europa, l’aglio stagionato sorprende per le sue numerose proprietà curative e l’assenza dei noti effetti indesiderati sull’alito.

L’aglio, pianta bulbosa usata da secoli a scopo terapeutico, vanta notevoli proprietà antiossidanti, antibatteriche ed antimicotiche. Un papiro egizio del 1600 a.C. rivela che gli schiavi impiegati nella costruzione delle piramidi ricevevano una dose quotidiana di aglio, che  li aiutava a mantenersi sani ed efficienti, in un concetto di prevenzione e terapia.

L’aglio

Malgrado le sue importanti caratteristiche, spesso non viene preso in considerazione a causa dell’effetto aromatico poco piacevole dovuto all’allicina, sostanza solforata contenuta nell’aglio, che viene attivata attraverso reazioni biochimiche quando rompiamo o danneggiamo uno spicchio e di conseguenza le sue strutture.

Laglio è da tempo usato per il suo potere curativo © ingimage
L’aglio è da tempo usato per il suo potere curativo © ingimage

L’enzima allinasi, una volta attivato, utilizza l’amminoacido S-allilcisteina (abbreviato in SAC, conosciuto anche come alliina) che è presente naturalmente nell’aglio. Il prodotto della reazione è allicina, sostanza dall’aroma forte e sgradevole. Ma la ricerca costante e gli studi che da anni vengono fatti sull’aglio, hanno dato vita ad una tecnica che consiste nella stagionatura del bulbo. Questo processo non solo porta all’eliminazione del problema sensoriale ma potenzia anche le caratteristiche benefiche dell’alimento.

Natural Point, azienda che vanta grande esperienza nel settore fitoterapico, ha creato Garlife, un integratore a base di estratto secco di aglio stagionato, detto anche aglio nero o black garlic.

Garlife è lintegratore di aglio stagionato prodotto dalla Natural Point © Natural Point
Garlife è l’integratore di aglio stagionato prodotto dalla Natural Point © Natural Point

Cos’è l’aglio stagionato

L’aglio nero nasce da un processo naturale di stagionatura, che consiste nel tenere il bulbo integro per 30 giorni a temperatura e umidità controllate, durante i quali l’enzima allinasi perde la sua capacità di attivazione. Ne consegue un prodotto privo della nota aromatica sgradevole, il che permette di assumerlo in tranquillità sfruttando tutte le sue qualità benefiche. Inoltre l’aminoacido SAC, ottenuto ed estratto in grande quantità dopo la stagionatura, risulta essere di facile assimilazione nel tratto gastrointestinale, per essere successivamente distribuito nel plasma sanguigno in modo da poter svolgere tutte le sue importanti funzioni.

Proprietà dell’aglio stagionato

Durante la stagionatura l’aglio si arricchisce in polifenoli, sostanze con potente azione antiossidante. Questi risultano essere addirittura dieci volte più concentrati rispetto all’aglio bianco, per cui viene amplificato il loro compito di pulizia nei confronti dei radicali liberi. La molecola SAC vanta proprietà antinfiammatorie, antiossidanti ed un’azione positiva sulla riduzione del colesterolo, migliorando anche il metabolismo dei trigliceridi. Svolge quindi un ruolo importante nella prevenzione dell’aterosclerosi e nelle problematiche dell’apparato cardiovascolare legate all’ipercolesterolemia.

Nelle malattie da raffreddamento aiuta la fluidificazione del muco © ingimage
Nelle malattie da raffreddamento aiuta la fluidificazione del muco © ingimage

Attraverso l’inibizione di alcuni enzimi e la capacità di rendere il sangue più fluido, svolge un’ottima azione di regolarizzazione della pressione arteriosa, sostenuta da numerosi studi clinici effettuati su pazienti che presentavano questa problematica. Inoltre può aumentare la capacità di risposta del sistema immunitario in caso di malattie da raffreddamento, durante le quali si avrà maggiore fluidità del muco e benessere delle alte vie respiratorie. Da non sottovalutare i suoi benefici sulla funzione digestiva e la possibilità di prevenire alcune complicanze che possono presentarsi nei soggetti affetti da diabete. L’aglio stagionato risulta essere molto ricco in calcio e  fosforo oltre ad avere un alto valore proteico.

Qualità dell’aglio stagionato Garlife

Natural Point garantisce la qualità del prodotto che è caratterizzato da notevoli quantità di aminoacido SAC e polifenoli. Inoltre non contiene ogm, è privo di glutine e additivi, unico eccipiente è la farina di riso biologica. Il prodotto può essere assunto da vegetariani e vegani.

Controindicazioni

L’aglio stagionato, avendo azione di antiaggregante piastrinico, non va assolutamente somministrato a chi sta assumendo farmaci anticoagulanti. Inoltre è sconsigliato a tutte le donne che hanno un ciclo mestruale abbondante.
Possiamo acquistare Garlife nelle erboristerie o parafarmacie al costo di euro 15.60

Informazione redazionale
Articoli correlati