Rinforziamo il sistema immunitario

L’autunno è il momento ideale per iniziare a rinforzare il sistema immunitario e porci in condizioni ideali per resistere ai malanni stagionali.

Il sistema immunitario ha la funzione di difenderci da agenti patogeni esterni, virus, batteri, funghi che possono penetrare nel nostro organismo in svariati modi (inalati, ingeriti, per contatto fisico) e avviare un processo infettivo. Ha inoltre il compito di combattere le cellule dell’organismo che presentano anomalie, come ad esempio le cellule tumorali.

È quindi fondamentale trovare il sistema di mantenerlo attivo, per trascorrere un inverno tranquillo lontano da raffreddori e influenze ma anche per garantirci una buona salute in generale.

I rimedi naturali per rinforzare il sistema immunitario

I rimedi che la fitoterapia e la natura in genere mette a disposizione sono molteplici, a partire dall’echinacea, pianta originaria del nord America, utilizzata per le proprietà immunostimolanti nelle infezioni e nelle influenze, in grado di alleviare notevolmente i sintomi e ridurre la durata della malattia. Per una buona azione preventiva si consiglia di assumerla per 20 giorni al mese con un’interruzione di 10 giorni. Questo è un ottimo sistema per tenere allertato il sistema immunitario ma senza sollecitarlo eccessivamente.

echinacea sistema immunitario
L’echinacea è ottima per prevenire i malanni di stagione

Diversamente, se non ci siamo tutelati prima e la fase acuta è già in atto, è buona norma assumere l’echinacea combinata con tea tree oil, conosciuto anche come olio di melaleuca, efficace antibatterico e antivirale, e olio di semi di pompelmo, altrettanto potente. In commercio esistono prodotti contenenti i tre principi attivi elencati che ne fanno un vero e proprio antibiotico naturale. Il consiglio è di assumerne 1 o 2 compresse, in base alla gravità della situazione, ogni otto ore fino alla regressione dei sintomi acuti, quindi ridurre il dosaggio progressivamente. Utilizzare questa combinazione anche in caso di virus intestinale, in associazione a dei buoni fermenti in grado di riportare equilibrio nel tratto gastro intestinale, possibilmente milk-free, cioè senza lattosio, quindi adatti anche a chi soffre di intolleranza al latte.

flora batterica sistema immunitario
La flora batterica aiuta a difendere l’organismo da eventuali agenti patogeni

In generale, in fase di prevenzione, i fermenti lattici sono alleati indispensabili per tenere in equilibrio la flora batterica intestinale e ben protetta la mucosa, in modo da non permettere il passaggio di agenti patogeni attraverso la parete intestinale.

Un’altra pianta con ottime caratteristiche è l’uncaria, conosciuta anche come unghia di gatto a causa delle spine a forma di uncino che utilizza per sostenersi agli alberi. L’ attività immunostimolante, antinfiammatoria e antivirale, rende questa pianta efficace in caso di calo delle difese immunitarie e disturbi di natura infiammatoria. Si può assumere da sola o combinata con echinacea e propoli, ottimo antibatterico, per avere un’azione totale. In fase di prevenzione prenderne una sola compressa al giorno, in fase acuta aumentare a tre compresse, distribuite nella giornata.

Il noni, o morinda citrifolia è un piccolo albero esotico sempreverde che produce frutti dai quali si ottiene un succo ricco di principi attivi che svolgono azione immunostimolante e antitumorale. Può essere assunto come succo puro in quantità di 30ml al giorno o in estratto secco con due pastiglie al dì anche per lunghi periodi, in base comunque al problema da affrontare.

noni sistema immunitario
Il succo di noni è energetico, analgesico e immunostimolante

Oltre la fitoterapia, gli altri rimedi

Anche la micoterapia è un ottimo sostegno. I funghi con la loro azione immunomodulante sono da tenere in buona considerazione, anche in situazioni importanti dove serve un energico ripristino del sistema immunitario messo a dura prova da terapie invasive o malattie recidivanti. Alcune aziende abbinano in un’unica capsula diversi tipi di funghi per un’azione sinergica e completa.

La gemmoterapia (macerati glicerinati), mette a disposizione una serie di combinazioni molto interessanti, che possono essere assunte anche per un lungo periodo senza interruzione, sia da adulti che da bambini, variando ovviamente i dosaggi. Ribes nero mg e carpino mg è un’associazione ottima per raffreddore, tosse e dove vi è ristagno di muco. Quindi sinusiti, otiti e nei bambini piccoli quando ancora non riescono a soffiare il naso. Dovrebbe essere assunta in forma preventiva da tutti i soggetti che hanno la tendenza a sviluppare questo tipo di sintomi.

ribes nero sistema immunitario
Il ribes nero viene utilizzato anche per contrastare le allergie

Rosa canina mg e faggio mg è utile nelle infezioni ricorrenti dei bambini caratterizzate proprio da ridotte difese immunitarie. Le gocce prese due volte nella giornata sono un meraviglioso aiuto per tutti i bambini che tendono ad ammalarsi spesso.

Rosa canina mg e abies pectinata (abete) mg viene consigliata nelle rinofaringiti, tracheobronchiti, tonsilliti e otiti. Assumere le gocce due volte al dì anche in forma preventiva.

Consiglio anche di aggiungere buone dosi di vitamina C, possibilmente naturale, che è possibile trovare in tutte le erboristerie. Il falso frutto della rosa canina ne è ricco, come l’acerola e il camu-camu. Ottimo anche lo sciroppo di olivello spinoso da assumere per tutto il periodo invernale, adattissimo anche ai bambini. Una o due volte al giorno puro o diluito in acqua, succo di frutta o altro.

rosa canina sistema immunitario
La rosa canina contiene il più alto tasso di vitamina C presente in natura

Altrettanto efficaci sono i prodotti a base di colostro di latte d’asina, il latte più simile a quello materno. Il latte d’asina favorisce il riequilibrio del sistema immunitario, utile nelle infiammazioni e infezioni in genere. Gli ingredienti attivi sono principalmente colostro d’asina, lattoferrina e latte d’asina. Ha un contenuto circa venti volte superiore, rispetto a quello umano, in fattori immunitari, la lattoferrina è una proteina con notevoli capacità antimicrobiche e il latte d’asina è ricco in vitamine, aminoacidi, acidi grassi essenziali, sostanze enzimatiche e minerali. Viene venduto in flaconcini monodose, per adulti o bambini, da assumere per via sublinguale una sola volta alla settimana possibilmente la mattina a digiuno, consigliando di proseguire l’assunzione per tutto il periodo invernale.

In ultimo, ma non meno efficaci i prodotti a base di tinture madri composti da echinacea, astragalo, eleuterococco e aloe che con la loro sinergia tutelano in modo egregio. Dell’astragalo orientale viene utilizzata la radice, ricca in polisaccaridi a cui sono attribuite attività immunostimolanti, antivirali e toniche adattogene. Può essere utile in caso di influenza, raffreddori, disturbi delle vie respiratorie in genere e in presenza di influenze intestinali causate da rotavirus.

Si consiglia infine di sostenersi sempre con un’alimentazione corretta e di affidarsi, nei casi più importanti, a professionisti responsabili che sapranno indicare prodotti e dosaggi idonei al problema.

Articoli correlati