Alaskan malamute, il cane nordico con un debole per la frutta fresca

L’alaskan malamute è un cane nordico dall’aspetto imponente ed elegante. Nato come cane da slitta e da soma, si è ormai anche affermato come compagno di vita affettuoso e devoto.

L’alaskan malamute è un cane possente e robusto, noto non solo come animale da slitta, ma anche come coraggioso cacciatore di orsi nelle terre del grande Nord. Temprata dal rigido clima delle regioni artiche, la razza è famosa per la sua salute e la sua resistenza fisica. Tutte doti che rendono gli alaskan in grado di soffrire privazioni climatiche, mancanza di cibo adeguato e condizioni di vita durissime.

Sembra che il nome di questi cani derivi da quello di una popolazione eschimese: i Malhemute. Gli alaskan malamute sono cani che godono di un fascino eccezionale anche per l’aspetto che ricorda moltissimo quello dell’antenato lupo. Si tratta di una razza molto resistente e che per questo veniva usata anche per la soma pesante dalle popolazioni nordiche. Proprio per le condizioni di vita così estreme a cui sono stati sottoposti e per la dura dura selezione naturale affrontata, e alla quale sono sopravvissuti solo i soggetti più forti e temprati, questi robusti cani da slitta sono diventati negli anni famosi come utili aiutanti dell’uomo in condizioni climatiche estreme. Quando in Alaska arrivarono i primi pionieri la razza si degradò notevolmente per gli incroci con soggetti di altro tipo, e solo nel 1926 si ebbe finalmente uno standard preciso negli Stati Uniti.

Leggi anche:

Alaskan malamute sdraiato in giardino
Un alaskan malamute in giardino: si tratta di una razza che ama la vita all’aria aperta e il movimento © Pixabay

Alaskan malamute, un cane elegante e potente

L’alaskan malamute è un cane affidabile e decisamente facile da amare non solo per il suo aspetto, ma anche per il suo carattere. A prima vista ciò che affascina di più di questi cani nordici è senza dubbio il loro movimento e il portamento fiero. La grande potenza che esprimono,  associata all’andatura ritmica e sciolta, consente loro di economizzare energie e nel contempo resistere a lunghe marce in territori impervi, eccellendo in quelle che sono le loro attività peculiari: la corsa e il traino.

“L’alaskan malamute viene usato ancora come cane da slitta in alcuni paesi nordici. Si tratta di cani indipendenti e, generalmente, con un carattere forte”, spiega l’educatore cinofilo Bruno Ferrari. “Il malamute instaura con l’uomo un rapporto diverso che con i suoi simili, pertanto non c’è il rischio che possa avere nei nostri confronti atteggiamenti da soggetto alfa. È, comunque, necessario essere coerenti e pazienti con lui, educandolo con dolcezza e fermezza”.

Il malamute non è territoriale e quindi non è adatto alla guardia. È un cane giocherellone e docile, ma spesso dominante con i suoi simili, probabilmente per il suo passato di cane da slitta e per i rapporti gregari che si instauravano nell’ambito della muta. Ovviamente, come tutte le razze nordiche, anche il malamute ha bisogno di corse e passeggiate all’aria aperta e la vita di appartamento non è consona al suo carattere e alla sua attitudine. Un giardino e la possibilità di fare attività fisica periodica si rendono, perciò, indispensabili alla natura di questo splendido cane tanto simile al lupo.

alaskan malamute insieme in montagna
I malamute sono cani resistenti al freddo © Ingimage

Le cure quotidiane e l’alimentazione

Il mantello è una delle caratteristiche peculiari di questo potente cane da slitta. Per il suo pelo folto bastano un paio di spazzolate  a settimana (quando è in muta sarebbe meglio aumentarle per permettere la crescita del pelo nuovo), e una pulizia settimanale dei padiglioni auricolari esterni. L’alaskan malamute ha poche necessità ed è generalmente considerato, sotto il profilo alimentare, come un cane frugale. La dieta dovrà essere, comunque, equilibrata soprattutto nel momento della crescita e dell’adolescenza: l’alaskan, infatti,  è un cane muscoloso e un corretto apporto proteico è basilare per il suo armonico sviluppo.

“Una curiosità in merito alla dieta di questi potenti cani da slitta ormai trapiantati in ambito metropolitano. Come tutti i nordici da traino gli alaskan malamute amano molto la frutta zuccherina di cui sono decisamente ghiotti. Probabilmente si tratta di un retaggio dovuto al loro passato di cani da slitta, abituati a pasti frugali e poco appetibile e, soprattutto, privi di frutta fresca”, aggiunge Bruno Ferrari. Durante le fasi dell’addestramento, allora, un chicco d’uva o un pezzetto di mela matura potranno costituire un regalo apprezzato dal maestoso cane del grande nord.

cucciolo alaskan malamute in una stanza
Un cucciolo di alaskan malamute a due mesi © Pixabay

La salute dell’alaskan malamute

Come tutti i cani di grande taglia anche l’alaskan può essere soggetto alla displasia dell’anca. Importante, quindi, la selezione dei riproduttori da questo punto di vista. Altri problemi della razza sono le patologie oculari, per le quali si rende necessario un controllo periodico specifico. L’alaskan, come tutti i cani della sua taglia, può essere soggetto a torsione dello stomaco. L’alimentazione va quindi suddivisa in due porzioni al giorno e, dopo ogni pasto, è importante che il cane non faccia eccessivo esercizio fisico o corse sfrenate seguite da abbondanti bevute. Come per le altre razze nordiche sono attive associazioni a cui ci si può rivolgere se si intende adottare questi magnifici cani, scegliendoli come compagni di vita.

Articoli correlati