In Alpe Adria per un trekking senza confini

Esiste un nuovo percorso di trekking che attraversa tutta l’Alpe Adria, quindi il Friuli Venezia Giulia, l’Austria e la Slovenia. Dal mare alla montagna una bellezza senza confini.

Si chiama Alpe AdriaTrail e collega Carinzia, Slovenia e Friuli-Venezia Giulia in 43 tappe. Questo lungo sentiero porta dai piedi del monte più alto dell’Austria, il Großglockner, attraverso le regioni lacustri e montane più belle della Carinzia fino all’Adriatico e a Trieste.

 

L’Alpe Adria Trail è stato ideato partendo da sentieri esistenti che sono stati collegati creando un lungo percorso che offre panorami sempre nuovi, tutti suggestivi. La caratteristica predominante di questo lunghissimo trekking è che attraversa zone non alpine, quindi con poco dislivello, anche se con distanze notevoli. Le tappe infatti sono lunghe 20 km circa e richiedono un tempo di camminata di circa 6 ore e già da metà giugno 2012 sono segnalate in maniera omogenea. Altro aspetto importante: ogni tappa ha un itinerario definito, può essere percorso in entrambi i sensi e termina in un luogo con possibilità di pernottamento. Anche i meno esperti possono intraprendere l’Alpe Adria Trail, percorrerne solo alcuni tratti, decidere di sostare per qualche giorno, vivere il percorso col proprio “sentire” e ritmo. Basilare, se camminare dev’essere un piacere.

 

Valli del Natisone Alpe Adria trekking Marco Milani

 

Un totale di 750 Km tra Austria, Slovenia e Italia: l’occasione per scoprire le peculiarità e le diversità dei territori dell’Alpe Adria che spaziano dalla montagna al mare.
Si parte dalle montagne della Carinzia: il Parco nazionale degli Alti Tauri, il più grande parco d’Austria che sconfina anche in Tirolo, i mulini di Apriach e la Millstätter Alpe (zona escursionistica fra le più belle di questa regione) sono solo alcune delle meraviglie da ammirare lungo il percorso in Austria.
Si entra poi in Slovenia a Kransjka Gora per seguire il fiume Isonzo, addentrarsi nelle Alpi Giulie, raggiungere Bovec e arrivare a Caporetto e Tolmino, luoghi ricchi di storia oltre che di bellezze naturali.
Infine in Italia per scoprire le Valli del Natisone e Cividale del Friuli, il Collio, il Carso Triestino e il  delizioso porto di Muggia, dove si respira la vita marinara di una volta.

 

Per venire incontro proprio a tutti e non privare nessuno della gioia di vivere e percorrere questi luoghi, esiste una variante breve del trekking: si può così decidere di intraprendere il Giro delle 3 Nazioni, 123 Km da percorrere in 7 tappe giornaliere sempre tra Carinzia, Slovenia e Italia.

 

Il sito di riferimento è molto ben fatto e descrive con precisione tutte le tappe, oltre a offrire soluzioni per rendere più semplice l’avventura, per esempio: quanto è bello camminare senza il peso dello zaino? Tra i servizi è possibile far arrivare a destinazione il bagaglio più pesante con il servizio navetta. Ottimo.

 

Articoli correlati