Antartide, scoperta una gigantesca colonia riproduttiva di pesci ghiaccio

Una gigantesca colonia di pesci ghiaccio di Giona è stata individuata nel mare di Weddell, in Antartide. Si tratta di una scoperta unica nel suo genere.

  • Scoperta la più grossa colonia di pesci in riproduzione
  • I pesci di ghiaccio di Giona si sono adattati a vivere nei mari ghiacciati dell’Antartide
  • Probabilmente il facile accesso al plancton o le temperature leggermente più calde delle acque hanno favorito la creazione di questa colonia

A circa 500 metri al di sotto del ghiaccio che ricopre gran parte del mare di Weddell, lungo le coste antartiche, un’imponente colonia di pesci ghiaccio di Giona (Neopagetopsis ionah) ha stabilito un nuovo record.

Antartide
Individuata gigantesca colonia di pesci ghiaccio lungo le coste antartiche © Pixabay

Le caratteristiche dei pesci ghiaccio

La scoperta è del biologo marino Autun Purser che, insieme alla sua squadra, si è occupato di studiare i legami chimici tra le acque superficiali e il fondale marino a bordo di una rompighiaccio tedesca, il Polarstern, con l’obiettivo di rilevare la vita presente sul fondale grazie all’impiego di una telecamera speciale. Sotto la piattaforma di Filchner – una piattaforma di ghiaccio nel mare di Weddell – sono comparsi sulla telecamera dei nidi circolari che appartenevano proprio al pesce ghiaccio di Giona. Nido dopo nido, i ricercatori hanno continuato a riprendere queste formazioni, un’enorme nursery che si espandeva sotto i loro piedi. Chilometro dopo chilometro, proseguendo nell’ispezione del fondale, i nidi non facevano che aumentare.

Il pesce ghiaccio di Giona appartiene alla famiglia dei cannictidi che, per riuscire a sopravvivere sui fondali antartici dove le temperature sono bassissime, hanno evoluto dei tratti molto particolari come, per esempio, quello di avere un sangue limpido, cioè senza globuli rossi e senza emoglobina, in modo tale da ridurne la viscosità. Non avendo più i “trasportatori di ossigeno”, gas che a basse temperature è molto più solubile e viene assorbito con facilità dal sangue, riducono il dispendio di energia da parte dell’organismo. Inoltre, non hanno le scaglie cutanee e possono quindi attuare la cosiddetta respirazione cutanea, scambiando gas direttamente con l’ambiente.

Icefish
Sono stati scoperti più di 60 milioni di nidi di pesce di ghiaccio © Current Biology

Un avvistamento sensazionale

Altre specie di pesci creano delle colonie di riproduzione, nelle quali si contano anche centinaia di nidi; questa volta però si tratta di una cifra incredibile. Un record. La colonia dei pesci ghiaccio di Giona è diversi milioni di volte più grande di qualunque altra. I ricercatori hanno calcolato circa un nido ogni quattro metri quadrati, su un totale di 240 chilometri quadrati (il comune di Milano ha una superficie di 180 chilometri quadrati, per avere un’idea), contando in totale circa 60 milioni di nidi attivi. Il dato ancora più sorprendente è che ogni nido può contenere circa 1.700 uova.

Questa straordinaria scoperta, pubblicata sulla rivista Current Biology, ha fatto sorgere moltissime domande sui motivi di questa gigantesca riunione. Probabilmente, hanno affermato i ricercatori, è una zona con facile accesso al plancton; oppure la temperatura dell’acqua è leggermente più calda e quindi più favorevole. Sebbene non sia da escludere l’esistenza di altre colonie più piccole, la scelta di riunirsi in una vastissima colonia, con il rischio di perdere individui a causa di eventuali alterazioni ambientali, potrebbe rendere estremamente vulnerabile la specie.

Una nuova luce è stata fatta sui fondali oceanici antartici, aprendo così diverse porte di ricerca dalle reti trofiche alla protezione ambientale. Staremo a vedere gli ulteriori sviluppi della vicenda.

Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

Articoli correlati