Autostrade per biciclette, ecco cosa sono e dove si trovano

Ci sono alcuni Stati che stanno puntando sulla mobilità ciclabile costruendo delle autostrade per biciclette. Ecco cinque posti dove le stanno realizzando.

Il concetto di autostrade per biciclette (più correttamente superstrade) è nato in Olanda e Danimarca. Londra ha affermato che costruirà una di queste superstrade ciclabili per contribuire a ridurre il traffico automobilistico. Lentamente si stanno diffondendo anche in alcune città della Germania: Francoforte sta pianificando un tracciato di circa trenta chilometri, Monaco ha proposto un percorso di 15 km che attraversa i quartieri settentrionali. Anche Norimberga e Berlino stanno studiando la realizzazione nei loro territori di autostrade ciclabili.

autostrada ciclabile germania
L’autostrada per biciclette della Ruhr, periferia di Essen / Mülheim. Foto © Eigenes Werk

Vediamo quali posti nel mondo hanno deciso di investire in superstrade per le bici decidendo di puntare molto nella mobilità sostenibile anche per tragitti medio-lunghi.

Autostrada ciclabile in Germania

Al momento le piste ciclabili delle città tedesche sono strette, alcune finiscono nel nulla o sulle corsie preferenziali dei bus. I nuovi percorsi ciclabili sono ampi 3,6 metri, hanno corsie di sorpasso e sovrappassi/sottopassaggi per evitare l’incontro con auto e motociclette.

La Rs1 ( Rs sta per Radschnellweg, strada veloce per le bici tradotto letteralmente) è una superstrada da 100 km nella regione della Ruhr, una volta centro metallurgico ora riconvertito a turismo e ambiente, di cui cinque già realizzati a Mülheim. Quattro metri per le bici e ben due separati per i pedoni.

Inghilterra: arrivano le superhighways

Londra vuole essere all’altezza dei grandi Paesi del Nord Europa per quanto riguarda la mobilità ciclabile. Il sindaco ha deciso un investimento da un miliardo di euro per due bike highways che collegheranno gli assi est-ovest e nord-sud. Il percorso più lungo sarà di trenta chilometri.

Corea del Sud, le bici in autostrada

Nello stato asiatico hanno preso il concetto di “autostrada” ciclabile in modo talmente serio che lo hanno fatto alla lettera: circa trenta chilometri in mezzo a una vera arteria autostradale. Una soluzione che ha suscitato qualche polemica ma che ha anche dimostrato come si possa unire la bicicletta al fotovoltaico, coprendo la ciclabile autostradale con pannelli solari per produrre energia pulita.

La superstrada per biciclette in Danimarca

La chiamano bike-bahn ed è riconoscibile per i bordi dipinti di arancione. Ventidue chilometri che collegano la capitale Copenhagen ad Albertslund, progettati per ridurre intersezioni stradali e fermate, tanto da aver realizzato semafori temporizzati sulla velocità media di pedalata. In cantiere nuove superstrade ciclabili per un totale di 300 km.

Olanda-Paesi Bassi, all’altezza della situazione

Da sempre tra gli esempi da seguire per la mobilità ciclabile, tanto da averci stupito con il tunnel ciclopedonale che porta alla stazione centrale di Amsterdam, i Paesi Bassi stanno portando avanti progetti di superstrade per biciclette come Fietssnelweg F35, circa 60 km nella regione orientale di Twente, al confine con la Germania.

Articoli correlati