Bti (Bacillus thuringiensis var. israelensis)

E’ particolarmente indicato per il trattamento di fossi, canali, stagni, marcite e risaie.

Il Bti è un batterio aerobio a forma di bastoncino,
Gramma-positivo che si rinviene naturalmente nel terreno; è
stato isolato da ricercatori israeliani nel 1976.

Produce una tossina in grado di paralizzare le funzioni intestinali
delle larve di zanzara che la ingeriscono; colpisce esclusivamente
le larve ed è innocuo per l’uomo e per l’ecosistema tanto da
essere considerato uno dei larvicidi biologici più selettivi
attualmente disponibili.
Poiché esistono 4 tipologie differenti di tossina, i
ricercatori escludono la possibilità che si selezionino
ceppi larvali contemporaneamente resistenti ad esse.

L’azione del B.t.i. si esplica nelle prime 24 ore dall’impiego e
persiste per circa 5 giorni.
L’efficacia delle formulazioni è costante per circa 1 anno a
temperatura ambiente, ma una volta preparato, in seguito a
diluizione in acqua, deve essere impiegato entro 24 ore.

E’ particolarmente indicato per il trattamento di fossi, canali,
stagni, marcite e risaie.
E’ in grado di estendere la sua azione anche ad altri Ditteri,
quali Simulidi e Chironomidi.
Il prodotto è disponibile sia liquido sia in compresse.

Articoli correlati