California in fiamme, uno degli incendi più devastanti di sempre ha fatto sparire interi paesi

Tre grossi incendi stanno devastando la California. Fino ad ora ci sono state 25 vittime, mentre interi paesi sono stati evacuati.

La California è in pericolo lungo tutto il suo territorio: tre grossi incendi stanno causando morti e devastazione da nord a sud nello stato americano. Fino ad ora ci sono 31 vittime accertate, ma sono decine le persone date per disperse. I Vigili del fuoco sono impegnati su tutti i fronti e in alcuni casi hanno dovuto procedere all’evacuazione di interi villaggi. Uno dei tre attuali incendi in California, quello chiamato Camp Fire, è diventato l’incendio ad aver distrutto più ettari di terreno, circa 40mila, nella storia dello stato.

Camp Fire nella storia

Gli incendi chiamati Camp Fire, Woolsey Fire e Hill Fire sono quelli che stanno creando maggiori danni negli ultimi giorni. Il primo si è sviluppato a nord nella contea Butte ed ha già distrutto almeno seimila case. Solo il 20 per cento di questo fenomeno è stato arginato, perciò i Vigili del fuoco stanno lavorando giorno e notte per provare a fermarlo. Circa 20mila persone della città di Paradise, vicino Sacramento, sono state fatte allontanare dalla zona e hanno dovuto lasciare le loro case dato che Camp Fire si sta pericolosamente avvicinando alle abitazioni. Quattro persone sono state trovate morte dentro le loro auto nei pressi della cittadina mentre l’incendio, diventato il più distruttivo nella storia californiana, continua a muoversi velocemente. Le cause delle fiamme sono ancora incerte, ma l’azienda Pacific Gas & Electric Company ha diramato un comunicato in cui rendeva noto il problema di una torre di trasmissione vicino Paradise che potrebbe essere caduta e aver dato il via all’incendio.

Evacuazione per gli incendi in California
Cittadini della città Paradise sono stati evacuati in massa – © Justin Sullivan Getty

Due incendi in California del sud

Nel sud della California gli incendi Woolsey e Hill stanno causando molti problemi nelle zone di Santa Ana e di Malibu, quest’ultima conosciuta per essere la casa di molte star del cinema e della musica. Situati a nord ovest di Los Angeles, i due fenomeni naturali hanno già distrutto oltre 30mila ettari e sono stati solo in parte contenuti. In questo caso le origini degli incendi sono ignote e a far preoccupare i pompieri sono soprattutto i venti che fanno muovere il fuoco velocemente verso la costa dell’oceano Pacifico. A poca distanza dalle fiamme, e ora minacciata dal loro avanzare, c’è anche la cittadina di Thousand Oaks, al centro di una recente sparatoria sconvolgente per la popolazione locale, che ora potrebbe essere costretta a evacuare. Solo tre mesi fa la California era stata in allerta per l’incendio Carr Fire, ma ora altre fiamme minacciano lo stato e i suoi cittadini.

Articoli correlati