Canada, l’impressionante video di un tornado di fiamme di fronte ai pompieri

Una squadra di pompieri si è trovata circondata da un tornado di fiamme in Canada: un fenomeno raro e pericoloso. Più di 300 gli incendi attivi.

Più di trecento incendi e un tornado di fiamme. È di fronte a questo scenario che si sono trovati i pompieri che in questi giorni stanno lottando contro i giganteschi roghi divampati nel Canada occidentale. Un video impressionante – rilanciato dai media internazionali – mostra i vigili del fuoco che tentano, invano, di recuperare la loro pompa, aspirata dalla forza di una tromba d’aria che ha investito in pieno il fuoco.

Si tratta di un fenomeno raro e pericoloso, che si è verificato nei pressi di Vanderhoof, nel centro della Columbia Britannica. Nel filmato si vedono tre colleghi che tentano di recuperare l’estremità della pompa: “Il tornado ha distrutto le nostre linee di difesa, ha aspirato la lancia a più di trenta metri di altezza, fino a farla fondere. Siamo stati circondati dal fuoco per 45 minuti. Non avevo mai visto nulla di simile”.

In Canada più di duemila incendi dall’inizio dell’estate

Nel momento di massima forza della tromba d’aria, la colonna di fuoco si è alzata fino ad oltre 60 metri dal suolo. Più in generale – riferisce l’agenzia Afp –  la situazione in Canada è stata complicata dalle condizioni meteorologiche estremamente favorevoli agli incendi. La mancanza di piogge e il caldo hanno reso il terreno secco e, di conseguenza, facile preda delle fiamme. Che nel corso dell’estate hanno distrutto oltre 13mila chilometri quadrati di foreste.

Incendi Canada
Più di duemila incendi sono divampati in Canada nel corso dell’estate 2018 © Scott Olson/Getty Images

Si tratta, tra l’altro, del secondo anno consecutivo nel quale si manifestano fenomeni di tali intensità e ampiezza. Da giugno, sono circa duemila gli incendi registrati. Alcuni di questi hanno generato talmente tanto fumo da aver coperto il cielo sopra Vancouver per buona parte della stagione estiva. Scenario vissuto anche a Winnipeg. Con tutto ciò che consegue anche in termini di qualità dell’aria.

Articoli correlati