Canada, dopo il caldo estremo divampano quasi 200 incendi

Sono almeno 184 gli incendi individuati in Columbia Britannica, dopo l’ondata di caldo asfissiante che ha colpito la provincia nei giorni scorsi.

Prima il caldo asfissiante, poi gli incendi. I fenomeni estremi non stanno dando tregua nel Canada occidentale, ed in particolare nella provincia della Columbia Britannica. Sono infatti almeno 184 i roghi divampati nella zona, compreso quello che ha devastato il villaggio di Lytton, lo stesso nel quale era stato raggiunto il record assoluto di temperatura massima per la nazione nordamericana: ben 49,6 gradi centigradi.

lytton canada incendio
La cittadina di Lytton colpita dall’incendio © 2 Rivers Remix Society/Vimeo

Il governo del Canada invia l’aviazione militare per contenere gli incendi

Il governo ha inviato sul posto l’aviazione militare, con l’obiettivo di fornire sostegno aereo nel tentativo di circoscrivere e domare gli incendi. Il ministro della Sicurezza pubblica, Bill Blair, ha spiegato che l’operazione durerà fino al prossimo 19 luglio. “In un momento in cui i cambiamenti climatici. comportano un aumento dei fenomeni meteorologici estremi, il nostro governo sarà sempre presente per assicurare la sicurezza dei canadesi”, ha affermato.

Lo stesso Blair ha sottolineato che le condizioni di siccità e di caldo estremo “sono senza precedenti”. E che per questo ci si attende “un’estate lunga e difficile”.

Due morti confermati nell’incendio che ha distrutto Lytton

Dei 184 incendi che sono stati recensiti, oltre 40 sono divampati soltanto nel corso del fine settimana. Le autorità hanno inoltre ordinato già numerose evacuazioni, al fine di evitare che ai danni materiali possano aggiungersi anche delle vittime.

Già due morti sono stati confermati nel rogo di Lytton. Probabilmente si tratta dei genitori di un uomo, abitante della piccola località a qualche centinaio di chilometri da Vancouver, che aveva raccontato all’emittente Cbc di aver assistito impotente alla tragedia, dopo che un traliccio elettrico è caduto sulla loro abitazione.

L'autenticità di questa notizia è certificata in blockchain. Scopri di più
Articoli correlati