I fumi degli incendi canadesi sono arrivati in Norvegia

La nuvola di fumo provocata dagli incendi in Canada è stata rilevata dalle stazioni situate dall’altra parte del mondo: in Norvegia.

I fumi dei giganteschi incendi che da settimane stanno devastando il Canada hanno fatto il giro del mondo: la nuvola, che ha già letteralmente invaso numerose aree degli Stati Uniti, ha raggiunto perfino la Norvegia. Particelle derivanti dai roghi della nazione nordamericana sono state segnalate dalla stazione di rilevamento di Birkenes, secondo quanto riferito dall’Istituto norvegese per la ricerca climatica e ambientale.

Qualità dell’aria degradata per 111 milioni di americani

Intanto, ormai secondo l’Agenzia per la protezione dell’ambiente degli Stati Uniti sono più di 111 milioni i cittadini americani costretti a respirare aria insalubre a causa degli incendi. Le fotografie della città di New York invasa dal fumo hanno fatto il giro del mondo e le autorità si sono viste costrette perfino a chiudere le scuole, annullare gli eventi previsti all’esterno e invitare la popolazione ad uscire di casa il meno possibile.

Aria irrespirabile a New York per il fumo degli incendi
A New York l’aria è irrespirabile per il fumo degli incendi in Canada © Lokman Vural Elibol/Anadolu Agency via Getty Images

Negli ospedali, gli ingressi ai pronto soccorso per crisi d’asma risultano in crescita nella Grande Mela, con centinaia di pazienti trattati negli ultimi giorni. Negli aeroporti, a partire da quello di LaGuardia, numerosi voli sono stati ritardati per via della scarsa visibilità, come confermato dall’Agenzia per l’aviazione civile.

400 incendi attivi in Canada, 203 fuori controllo

Sono ormai quasi 4 milioni gli ettari distrutti dalle fiamme. A livello nazionale, sono più di 400 i roghi arrivi, di cui quasi 203 considerati fuori controllo. Una situazione inquietante, ma non per questo sorprendente: da anni gli scienziati di tutto il mondo hanno allertato sul fatto che il rischio di incendi è esacerbato dai cambiamenti climatici.

“La situazione a cui assistiamo in Canada è conforme agli avvertimenti degli specialisti”, ha confermato Stéphane Dujarric, portavoce del segretario generale delle Nazioni Unite. E non siamo neanche all’inizio della stagione estiva.

Siamo anche su WhatsApp. Segui il canale ufficiale LifeGate per restare aggiornata, aggiornato sulle ultime notizie e sulle nostre attività.

Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

L'autenticità di questa notizia è certificata in blockchain. Scopri di più
Articoli correlati
India, temperature alle stelle: verifiche su un valore di 52,9 a Nuova Delhi

Martedì 28 maggio due stazioni meteorologiche situate nella capitale dell’India, Nuova Delhi, hanno registrato una temperatura record. Ben 52,9 gradi centigradi all’ombra. un valore straordinario e che supera perfino quello registrato nel maggio del 2022, quando la colonnina di mercurio aveva raggiunto i 49,2 gradi. La settimana scorsa quasi 48 gradi centigradi a Nuova Delhi