Come riconoscere i cosmetici biologici

Quella dei cosmetici biologici è ormai una vera e propria moda e quindi un business remunerativo. Ma non è tutto bio ciò che luccica…

Come si può capire se un un cosmetico che stiamo acquistando e biologico? Per prima cosa bisogna imparare a leggere l’Inci (International nomenclature of cosmetic ingredients), ovvero la lista degli ingredienti presenti su ogni prodotto. Ma bisogna prestare un’ulteriore attenzione: naturale e bio, infatti, NON sono sinonimi.

 

Come si riconosce la differenza? Un cosmetico naturale ha già un buon Inci: non contiene ingredienti di derivazione chimica, ma solo di pura derivazione vegetale. Un cosmetico biologico, invece, contiene estratti vegetali che derivano da piante coltivate biologicamente, ovvero escludendo l’utilizzo di prodotti di sintesi e di Ogm.

 

Cercate sempre la certificazione
In Italia manca ancora l’armonizzazione della terminologia usata e vi è l’assenza di un quadro legislativo comprensibile al consumatore. Per ovviare a tale confusione sono nate alcune “etichette ecologiche” che danno vita ad una certificazione: Cosmos (Cosmetic organic standard), che raggruppa associazioni di produttori e i principali Enti di certificazione del biologico europei e NaTrue, nato da organismi certificatori nazionali come l’italiano CCPB, lo svizzero Bio.Inspecta e il tedesco EcoControl.

 

Cosmos presenta due livelli distinti di certificazione: una per il prodotto biologico (Cosmos Organic), una per il prodotto naturale (Cosmos Natural). Il Cosmos Organic impone che sia bio almeno il 95 per cento degli ingredienti agricoli ottenibili con semplici metodologie fisiche di estrazione, e almeno il 20 per cento sul totale del prodotto finito, considerando anche l’acqua. Il prodotto Cosmos Natural, invece, non deve contenere più del 2 per cento di materie prime di sintesi.

NaTrue ha invece un disciplinare che distingue tre classi di cosmetici, connotate da un numero diverso di “stellette”: cosmetici naturali, cosmetici naturali con componenti biologiche, cosmetici biologici.

La conclusione? Se volete tutelarvi e non pesare sull’ambiente, imparate a leggere l’Inci dei prodotti che state per acquistare e cercate sempre sulla confezione la certificazione.

Articoli correlati