Ogm

Cosa sono gli Ogm, gli organismi geneticamente modificati

Cosa sono gli OGM (Organismi Geneticamente Modificati) ? L’ingegneria genetica in agricoltura presenta rischi per la salute dell’uomo e dell’ambiente?

Ogm

Cosa sono gli Ogm: piante e animali geneticamente modificati

I geni contengono le informazioni sulle caratteristiche di ogni essere vivente (vegetale o animale).

L’ingegneria genetica può modificare queste informazioni trasferendo geni da un organismo (ad esempio batteri) a un altro (piante alimentari, bestiame). Ad esempio si può tentare di rallentare il deterioramento apparente di un pomodoro, o far sì che una gallina produca uova “arricchite” con sostanze di interesse medicinale per l’uomo.

Gli organismi che si ottengono da questo tipo di manipolazione si chiamano Ogm, Organismi Geneticamente Modificati.

 

Gli Ogm in agricoltura

L’ingegneria genetica ha trovato moltissime applicazioni in agricoltura con lo scopo di “perfezionare” le caratteristiche di un prodotto, ad esempio rendendolo più resistente ai trattamenti antiparassitari, al gelo e così via, o più competitivo dal punto di vista commerciale, per esempio di più grandi dimensioni o aspetto esteriore privo di difetti.

Le trasformazioni genetiche sono opera di aziende che brevettano gli organismi “nuovi”, per commercializzarli e trarne un vantaggio economico esclusivo.

I rischi degli Ogm

Le trasformazioni genetiche indotte nei prodotti agricoli non sono però esenti da rischi.
Da vent’anni a questa parte molte ricerche hanno imputato agli organismi geneticamente modificati tratti pericolosi per l’ambiente, le specie selvatiche o autoctono e perfino  per la salute umana ed animale. Altrettante ricerche tendono a negarlo.

Inoltre l’ingegneria genetica agraria, se non adeguatamente regolamentata, potrebbe avere effetti sull’economia dei Paesi in via di sviluppo e potrebbe danneggiare molti piccoli produttori.

Articoli correlati