Conferenze sul clima

Costa Rica e Australia, buoni e cattivi dei cambiamenti climatici

Il futuro del nostro pianeta dipende dalle azioni che i paesi, grandi e piccoli, intraprendono per ridurre le emissioni. Ci sono stati virtuosi ma anche chi è rimasto indietro.

Costa Rica e Australia sono agli antipodi, non solo geograficamente, ma anche per quanto riguarda l’impatto ambientale. Il piccolo stato centroamericano, famoso per le spiagge paradisiache e le foreste lussureggianti e ricche di biodiversità, si alimenta in prevalenza con energie rinnovabili e influisce in maniera irrisoria ai cambiamenti climatici.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA
All’inizio del 2015 la Costa Rica ha soddisfatto interamente il proprio fabbisogno energetico grazie alle fonti rinnovabili, con la combinazione di geotermico e idroelettrico

Nonostante l’impatto minimo che un piccolo paese come la Costa Rica potrebbe avere sul clima globale, il governo considera una priorità la riduzione delle emissioni di gas a effetto serra. Nel primo trimestre del 2015 la Costa Rica ha generato interamente la sua energia da fonti rinnovabili con la combinazione di geotermico e idroelettrico.

L’Australia, al contrario, è la nazione che genera più emissioni di CO2 pro capite al mondo, arrivando quasi al livello degli Stati Uniti. È evidente che risulta difficile paragonare una piccola nazione come la Costa Rica all’Australia, il sesto paese più vasto del globo, eppure vengono imputate al governo australiano la mancanza di ambizione della Costa Rica e una politica di riduzione delle emissioni poco efficace.

Nel 2011 i costaricani hanno prodotto un decimo delle emissioni di CO2 pro capite (1,7 tonnellate) degli australiani (16,5 tonnellate). Anziché crogiolarsi nei notevoli risultati conseguiti la Costa Rica mira a ridurre ulteriormente il proprio impatto, l’obiettivo da raggiungere entro il 2021 è di essere il primo dell’emisfero sud “carbon neutral”, in grado di compensare il totale delle emissioni di CO2.

Caption:TO GO WITH AFP STORY 'Australia-climate-warming-mining-Asia-UN,FEATURE' by BY AMY COOPES This photo taken on April 25, 2012 shows coal being stockpiled at the coal port of Newcastle in Australia's New South Wales state. Australia has passed a pollution tax in a bid to tackle global warming, but activists say expansion plans for what is already the world's largest coal export port at Newcastle tell a very different story. AFP PHOTO / Greg WOOD (Photo credit should read GREG WOOD/AFP/GettyImages)
L’Australia è ricca di giacimenti di carbone Greg Wood/AFP/Getty Images

L’Australia invece non sta riducendo le emissioni e l’ormai ex primo ministro Tony Abbott, lo scorso anno, ha abrogato la carbon tax. L’Australia è un paese ricco di grandi giacimenti di carbone, il quale ha un grosso impatto sull’economia e sulla politica, mentre la Costa Rica, che vanta la più alta densità di biodiversità del mondo, è all’avanguardia nella tutela dell’ambiente e nelle battaglie ambientali.

Costa Rica e Australia sono dunque le due facce della lotta ai cambiamenti climatici e ci ricordano che questa è una sfida che tutte le nazioni devono raccogliere, non solo Stati Uniti, Cina e India, i tre paesi che generano le maggiori quantità di emissioni inquinanti.

La Cop 21, la Conferenza sul clima che si svolgerà a Parigi dal 30 novembre all’11 dicembre 2015, è ormai alle porte e l’obiettivo di fissare l’innalzamento della temperatura globale sotto i 2 gradi sembra ancora lontano. In questa corsa contro il tempo per ridurre le emissioni mondiali anche i paesi più piccoli, come la Costa Rica, possono ricoprire in ruolo fondamentale.

<> on March 26, 2015 in San Jose, Costa Rica.
Installazione di pannelli fotovoltaici nei pressi di San José, capitale della Costa Rica

Possono dimostrare agli altri piccoli stati che la strada della sostenibilità è percorribile e possono essere di esempio alle grandi nazioni, inducendole a fare di più. “L’argomento che i piccoli paesi non possono fare nulla per il clima non regge – ha dichiarato Niklas Hohne, socio fondatore del NewClimate Institute della Germania. – Se fanno la cosa giusta, possono fare una grande differenza”.

Tradotto da

Articoli correlati