Come allontanare le formiche da casa e dall’orto

Ecco i metodi più efficaci per allontanare le formiche dagli ambienti domestici e le piante da coltivare per proteggere fragole e rose da questi insetti in orti e giardini.

di Mimmo Tringale

Come allontanare le formiche da casa

Come sempre la più efficace forma di lotta, è rappresentata dalla prevenzione. Per il controllo delle formiche legate all’ambiente domestico, la più efficace forme di profilassi è costituita dalla regolare e accurata pulizia dei locali adibiti alla preparazione e alla consumazione dei pasti e nell’evitare di lasciare sporchi per lungo tempo piatti e posate.

formiche rosa giardino
Per allontanare le formiche dalle rose del tuo giardino pianta lavanda, maggiorana, tanaceto, lattughino e assenzio.

I rifiuti organici

Per lo steso motivo è necessario tenere lontano dalle abitazioni qualsiasi tipo di rifiuto organico. Lo stesso discorso vale per le ciotole del gatto e del cane che specie dopo il pasto serale vanno pulite accuratamente.

La legna

Anche la legna da ardere può rappresentare una probabile fonte di infestazione. Per evitare di ritrovare improvvisamente un vero e proprio formicaio in casa è consigliabile tenere lontana dall’abitazione la legna, almeno fino alla fine dell’estate, specie quella che si presenta crivellata dalle caratteristiche gallerie delle formiche.

Legna da ardere formiche
la legna da ardere può rappresentare una probabile fonte di infestazione da formiche.

Come allontanare le formiche dall’orto

Per quanto riguarda le formiche degli orti e dei giardini, valide misure di prevenzione sono rappresentate dalla potatura bassa della chioma degli alberi e degli arbusti, in maniera da evitare che i rami tocchino il suolo o costituiscano un ponte con gli alberi vicini.

Piante che allontanano le formiche

Un’efficace azione repellente è poi svolta dalle bordure di lavanda, maggiorana, tanaceto, lattughino e assenzio. Efficaci soprattutto per proteggere rose e fragole dalle formiche e quindi dagli afidi. Un’identica azione può essere svolta dalla copertura della superficie degli interfilari e delle aiuole con una pacciamatura con foglie di noce, pomodoro o felci.

Articoli correlati