Dove puoi vedere il bisonte europeo

Nel 1927 era stato decretato ufficialmente estinto in natura. Oggi il bisonte europeo torna libero nei boschi grazie a un programma di conservazione tedesco

Per una volta, una buona notizia che riguarda una specie in via d’estinzione, quella del bisonte europeo, considerato ormai estinto in natura dal 1927 e completamente assente dai boschi tedeschi da quasi trecento anni.

 

Nei boschi attorno alla città di Bad Berleburg, nella Renania settentrionale-Westfalia, infatti, sono stati appena reintrodotti e lasciati vivere in condizione semi selvaggia nove esemplari della specie. Il tutto è frutto di un innovativo programma di conservazione finanziato dal governo di Berlino nella tenuta di proprietà del principe Richard di Sayn-Wittgenstein-Berleburg, un territorio grande quanto metà dell’isola di Manhattan e che ospita anche 300 mufloni, 400 cervi, 600 cinghiale e diversi caprioli.

Un tempo, la specie era molto diffusa tra Russia e Nord Europa, ma è stata poi decimata dalla caccia e dalla perdita progressiva di habitat. Oggi ci sono solo 3.000 esemplari, tutti rinchiusi negli zoo e discendenti da una dozzina di bisonti.

 

Il progetto tedesco è un primo passo per reintrodurre il bisonte nelle foreste dell’Europa settentrionale ed orientale. Non si tratta della prima estinzione in controtendenza: secondo un rapporto pubblicato nel settembre 2013, sono già 27 le specie di mammiferi e di uccelli recuperati negli ultimi 50 anni grazie alle misure legislative e gli sforzi di conservazione.

Articoli correlati