Best practice

Formazione di sostenibilità, una leva strategica per le imprese

Le aziende consapevoli dell’importanza della sostenibilità stanno rivedendo le strategie, puntando sulla formazione Esg come pilastro per il futuro. A partire dalle competenze dei dipendenti.

  • Sempre più aziende stanno investendo in formazione Esg.
  • Le ragioni per investire in istruzione sui temi di sostenibilità.
  • LifeGate EDU nasce per rispondere all’esigenza di diffondere la cultura della sostenibilità in azienda.

Nell’attuale contesto competitivo, che evolve verso un modello economico in cui gli interessi delle persone, del pianeta e dei profitti devono convergere nelle strategie d’impresa, sempre più aziende si stanno rendendo conto che, per stare al passo, è necessario integrare la sostenibilità profondamente in tutte le aree dell’organizzazione.

I dipendenti, al centro di questa trasformazione, necessitano di un’adeguata formazione per diventare parte attiva del cambiamento.
In questo scenario, gruppi leader come il colosso del lusso LVMH stanno facendo passi significativi. In occasione del summit ChangeNow, LVMH ha infatti svelato l’obiettivo di formare tutti i suoi dipendenti sui temi ambientali entro il 2026, con una partnership strategica con l’associazione Vallée de la Millière. Questa collaborazione prevede un investimento di 5 milioni di euro in cinque anni per promuovere la biodiversità e l’educazione ecologica.

Le multinazionali hanno fatto grandi investimenti in formazione
Gli esempi di investimento in formazione di sostenibilità per i dipendenti sono numerosi © iStockphoto

Anche nel settore bancario, si registra un impegno simile, con BBVA che ha formato 102mila dipendenti sulla sostenibilità tra il 2021 e il 2022. La banca sta ora puntando sulla specializzazione di 15mila professionisti, avvalendosi della collaborazione con istituzioni di alto livello come le università di Oxford, Cambridge e Yale.

I vantaggi di investire nell’istruzione sui temi di sostenibilità

La formazione sui temi di sostenibilità è una risposta strategica alle esigenze di riqualificazione delle competenze dei dipendenti, come sottolineato dal World Economic Forum. Nonostante le sfide nell’allineare gli obiettivi formativi con l’evoluzione delle norme e delle aspettative del mercato, i benefici di tali programmi sono significativi.
Comprensione dei principi Esg: l’investimento in formazione consente una solida comprensione dei principi Esg (ambientali, sociali e di governance), cruciale per allineare le strategie aziendali con gli obiettivi di sostenibilità globali.
Migliore gestione del rischio: la formazione di sostenibilità aumenta la capacità di gestire i rischi legati ai cambiamenti climatici, alla conformità normativa e ad altri fattori Esg, costruendo una maggiore resilienza aziendale.
Migliore capacità di identificazione di opportunità: Il cambio di mindset generato dall’introduzione di una “cultura della sostenibilità” permetterà ai dipendenti di guardare i problemi con una lente del tutto nuova e riconoscere opportunità in settori emergenti come l’energia rinnovabile e le tecnologie sostenibili.
Relazioni più forti con i portatori di interesse: la capacità dei professionisti e la consapevolezza di misurare e comunicare i propri impatti sul piano economico, sociale ed ambientale saranno determinanti per costruire trasparenza e fiducia durature con l’intera platea delle parti interessate.
Allineamento ai requisiti normativi: formarsi in ambito sostenibile consente di avere un quadro dettagliato di quelli che sono gli sviluppi sul fronte normativo a livello nazionale e internazionale e di sviluppare le competenze necessarie per affrontare i complessi requisiti di conformità ed evitare possibili sanzioni.
Coinvolgimento e produttività dei Dipendenti: la formazione aumenta l’engagement e la motivazione dei dipendenti, contribuendo a un ambiente di lavoro più innovativo e produttivo.
Miglioramento del perimetro reputazionale: la formazione continua sui temi di sostenibilità consente alle aziende di rispondere efficacemente alle aspettative dei portatori di interesse e tutelarsi dai possibili rischi migliorando la propria reputazione.
Conformità normativa e requisiti di reporting: è sempre più alta la percentuale di aziende tenute a divulgare le informazioni ESG in modo trasparente e puntuale. È fondamentale che le aziende rimangano al passo con questi requisiti per dimostrare la conformità e soddisfare le aspettative degli enti regolatori e stakeholder.

La formazione può essere svolta in presenza o da remoto © iStockphoto

L’investimento nella formazione sulla sostenibilità rappresenta quindi un passo decisivo per le aziende che mirano a un futuro innovativo e responsabile. Non solo arricchisce le competenze dei dipendenti, ma contribuisce a costruire una cultura aziendale più forte e consapevole, rendendo la sostenibilità una componente essenziale del successo nel mercato attuale.

LifeGate Education crea cultura in azienda grazie alla formazione online

LifeGate Education porta online l’esperienza formativa di LifeGate: in oltre vent’anni ha affiancato centinaia di aziende nel loro percorso sostenibile. Oggi, è possibile diffondere presso tutti i dipendenti la formazione base di sostenibilità attraverso il corso online Sustainability Essentials, composto da cinque moduli personalizzabili di video lezioni tenute dai professionisti LifeGate e dagli esperti piú autorevoli nel mondo della sostenibilità. Un’occasione per tutte le imprese per coinvolgere tutto l’organico sugli obiettivi Esg e per rendere più attrattiva la propria azienda, soprattutto agli occhi dei giovani talenti.
Per saperne di più, informazioni qui.

Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

Articoli correlati