Meglio scegliere un gatto maschio o femmina? Pro e contro

Si ritiene erroneamente che ci siano molte differenze di personalità tra gatto maschio e femmina, ma non è così. Ecco una guida per aiutarvi nella scelta.

Differenze tra gatto maschio e femmina, non così rilevanti

Un tempo si riteneva ci fossero sostanziali differenze comportamentali e di personalità tra gatti maschi e femmine. In realtà, se sterilizzati, entrambi i sessi sono ottimi compagni, affezionati e giocherelloni. Ci sono tuttavia diversità che si evidenziano soprattutto nel periodo degli amori.

gatto sdraiato
Alcuni ritengono che i gatti maschi siano più remissivi e che si affezionino di più © ANTHONY WALLACE/AFP/Getty Images

Le fughe d’amore del gatto maschio

Il gatto maschio, se non è stato castrato, cercherà di uscire all’aperto in cerca di femmine, soprattutto entrato nella maturità sessuale raggiunta verso i sette o dodici mesi, e per presidiare il territorio. Come tutti i felini marca il territorio con frequenti spruzzi di urina, i quali diventano particolarmente puzzolenti durante la stagione del corteggiamento. È inevitabile che l’appartamento, come alcuni capi di abbigliamento del coinquilino umano, vengano impregnati dalla “puzza” in quanto considerati territorio dal gatto.

gatto a caccia
Il gatto è un cacciatore, esattamente come i suoi grandi parenti che vivono in natura © BSIP/UIG/Getty Images

Quando la gatta va in calore

La femmina entrerà in calore tra i cinque e i nove mesi, dando uno spettacolo di presunta follia: capriole, grida, ricerca affannosa di attenzione e carezze. Il calore si ripeterà più volte durante l’anno e, attenzione: basterà un incontro fuggevole con qualsiasi gatto per diventare una famiglia numerosa.

gatto coccola
Le gatte hanno minori problemi urinari, anche in virtù della minor attività di marcamento del territorio © ALEXANDER UTKIN/AFP/Getty Images

Due gatti sono meglio di uno

Ora che vi siete fatti un’idea indicativa delle differenze tra i due sessi ricordate che può essere raccomandabile prendere due gatti invece di uno. Due gatti si fanno compagnia l’un l’altro, specialmente durante l’assenza del proprietario, e cresceranno più equilibrati. Senza considerare che sono irresistibilmente divertenti da osservare insieme.

Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

Articoli correlati
Storia di Vito, il gatto bionico

Vito, il gatto bionico è un libro che narra la storia di un micio che ha perso l’uso delle zampe, ma è poi tornato a vivere grazie a delle protesi.