Come guarire e stare bene seguendo una dieta bilanciata

Un aspetto importante di una dieta bilanciata è la varietà dei cibi assunti.

Variando la dieta assicurerete al vostro organismo una gamma più ampia di sostanze nutritive indispensabili per il suo funzionamento. La prossima volta che fate la spesa, quindi, comprate qualcosa di nuovo. In ogni pranzo e cena non dimenticatevi la verdura e i cereali; considerate che giornalmente dovreste mangiare, come minimo, cinque porzioni di verdura e frutta fresca. Si ricordi che per porzione si intende una tazza di verdura a foglia verde o una tazza e mezzo di altre verdure (cotte o crude) e un frutto di medie dimensioni.

Preparate gli alimenti in modo semplice. Cucinateli a vapore, al forno o alla griglia insaporendo con pochissimo sale, succo di limone e erbe. Evitate le fritture, che sono difficili da digerire; inoltre, gli oli e i grassi scaldati irrancidiscono rapidamente e sono molto calorici. Per fornire al vostro corpo l’energia di cui ha bisogno, consumate tre pasti al giorno (un’ottima colazione, un buon pranzo, una cena leggera) con uno spuntino a metà mattino e metà pomeriggio. A ogni disturbo la sua dieta, di seguito alcuni esempi.

La dieta per i problemi respiratori

Il buon funzionamento del sistema respiratorio e il rafforzamento delle difese dell’organismo sono favoriti da particolari alimenti che, in alcuni casi, svolgono anche un’azione antinfiammatoria diretta e aiutano l’eliminazione del catarro:

  • Aglio, scalogno, cipolle, porri, cavoli, cavolfiori, broccoletti, rape, rafano, senape, crescione, rucola contengono sostanze solforate che, oltre ad operare un’azione antinfiammatoria, rendono fluido il catarro favorendone l’eliminazione. L’azione è maggiore se questi alimenti vengono consumati freschi e crudi, in insalata.
  • Peperoncino rosso, senape, zenzero e curcuma sono spezie che aggiunte nelle minestre e nel brodo caldo aiutano ad eliminare il catarro e a dilatare i bronchi.
  • Bacche di mirto utilizzate per insaporire sono ricche di olio essenziale contenete una sostanza dall’azione balsamica e antibatterica.
  • Miele contiene bioflavonoidi ad azione antibatterica e antivirale contro i microrganismi che più di frequente colpiscono l’apparato respiratorio.

La dieta per il colon irritabile

Il trattamento dietetico consiste soprattutto nel bilanciare l’assunzione delle fibre che devono essere scarse nella fare sintomatica della malattia e aumentare gradualmente nella fase di miglioramento, per rendere regolare le funzioni intestinali. Per aumentare progressivamente l’assunzione delle fibre è necessario utilizzare quantità sempre maggiori di verdure, da consumare inizialmente cotte e passate in purea (patate e carote) e poi cotte in piccoli pezzi; infine, dopo aver ottenuto un netto miglioramento dei sintomi, da consumere crude. Inizialmente la frutta sarà consumata cotta, in seguito cruda anche con buccia. Nella fase di sospensione dei sintomi si consiglia l’uso di cereali integrali , possono anche essere consumati legumi passati in purea. Latte e formaggi magri vanno consumati secondo la tolleranza individuale. Le carne i pesci vanno scelti magri e preparati senza sughi o salse. Le uova si possono consumare alla coque o in camicia.

La dieta per emorroidi e ragadi

Gli alimenti che possono curare e prevenire questa patologia: cereali integrali (pane, pasta, riso, avena, orzo), legumi, patate e verdure (spinaci, erbette, lattuga, pomodori, zucca, zucchine, cavoli e cavolfiori).Per la frutta prediligere: agrumi, fragole, kiwi, mele e pere. Lo yogurt riequilibra la flora batterica intestinale.

La dieta per l’ipertensione

Bere molta acqua durante il giorno, possibilmente lontano dai pasti.Consumare molta frutta e verdura cruda. Sostituire il sale bianco con quello marino integrale (piccole dosi).Preferire il pesce alla carne. Consumare verdure verdi, noci, miele, alghe marine, cerali integrali e alimenti ricchi di potassio (mandarini, fragole, uva, banane, lattuga, spinaci, pomodori, carciofi, cavolfiori, semi di girasole). Aumentare il consumo di alimenti ricchi di vitamina c (kiwi, agrumi, peperoni, ortaggi verdi prezzemolo).

La dieta per la stitichezza

Almeno un litro e mezzo di liquidi al giorno. Yogurt e verdure di ogni tipo sia crude che cotte, in particolare cavolo, carciofo, asparagi, broccoli, cime di rapa, insalata. Frutta fresca di stagione con la buccia. Frutta secca in particolare albicocche, fichi e prugne assunte da sole o ammorbidire in acqua tiepida in aggiunta nello yogurt della colazione o alla zuppa di cereali.Cerali integrali e legumi sono da preferire. Attenzione a non esagerare con la fibra (verdure, frutta fresca e secca, cereali, legumi e crusca)! In quantità eccessive può irritare la mucosa intestinale, interferire sull’assorbimento di sali minerali, causare gonfiore e gas addominale.

Articoli correlati
Le citazioni più belle per sempre #3

Le citazioni che LifeGate quotidianamente pubblica sulla sua pagina Facebook sono scelte da libri (veri), antologie, racconti, romanzi e dialoghi di film.

Lo scienziato felice

Per trovare il nostro pensiero non dobbiamo seguire i condizionamenti sociali, ma rimetterli in discussione. Ci sono due tipi di arte: quella che genera piacere e quella che genera felicità.

Balene. Scacco al capitano Achab!

Nonostante la moratoria internazionale alla caccia alle balene, ogni anno migliaia di cetacei muoiono, uccisi dalle baleniere, come accade nel celebre romanzo di Melville. Ma qualcosa sta per cambiare.

Equitazione e bambini

Uno sport utilissimo per la crescita psico-motoria del bambino. Il rapporto con il pony sviluppa anche il senso della responsabilità e dell’amicizia con l’animale.