Il 23 aprile si celebra la Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore

L’iniziativa, patrocinata dall’Unesco, è nata per promuovere la lettura e la pubblicazione dei libri, ma anche la protezione della proprietà intellettuale attraverso il diritto d’autore.

In un’epoca di appiattimento culturale e aridità filosofica e creativa i libri sono la fonte migliore di comprensione della realtà. La letteratura ha un potere immenso, semplici simboli convenzionali uniti in una certa maniera come in una formula alchemica danno vita a risultati sorprendenti, capaci di generare rivoluzioni non meno potenti di quelle dettate dalla scienza. Come ha detto una volta Frank Kafka, “un libro deve essere una piccozza per rompere i mari congelati dentro la nostra anima”.

Ragazza che legge
Dal 1995, su proposta di 12 paesi, si festeggia il 23 aprile la Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore

Prendiamo ad esempio Primavera silenziosa, libro del 1962 di Rachel Carson. Questo saggio è riuscito a modificare il corso della storia dando il via alla nascita di un forte movimento ambientalista. “Questo libro è la prova innegabile di quanto il potere di un’idea possa essere di gran lunga più forte del potere dei politici”, ha scritto Al Gore, ex vicepresidente degli Stati Uniti e vincitore del premio Nobel per la pace.

Il 23 aprile si celebra la Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore indetta dalla conferenza generale dell’Unesco. La scelta della data è simbolica e di grande effetto, proprio in questa data, infatti, nel 1616, sono morti tre giganti della letteratura mondiale come Cervantes, Shakespeare e Garcilaso Inca de la Vega.

Statua di Cervantes
Statua presente nel Golden Gate Park, San Francisco (California),che ritrae lo scrittore Miguel de Cervantes con i suoi personaggi più famosi, Don Chisciotte e Sancho Panza, protagonisti del libro Don Chisciotte della Mancia © Lorenzo Brenna

L’obiettivo della Giornata, nata nel 1996, è quello di promuovere la lettura, la pubblicazione dei libri e la protezione della proprietà intellettuale attraverso il copyright. Il messaggio è rivolto principalmente ai giovani che, tramite la parola scritta, possono ripercorrere le gesta delle donne e degli uomini che hanno contribuito al progresso sociale e culturale dell’umanità.

L’alfabetizzazione è la porta che conduce alla conoscenza, indispensabile per l’autostima e la responsabilizzazione dell’individuo. I libri, in tutte le forme, svolgono un ruolo essenziale”, ha dichiarato Irina Bokova, direttore generale dell’Unesco.

In occasione della Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore del 2019 Sharja, negli Emirati Arabi Uniti, è stata eletta Capitale mondiale del libro. Ogni anno l’Unesco e le organizzazioni internazionali che rappresentano i tre principali settori dell’industria del libro – editori, librai e biblioteche – decidono la città alla quale assegnare questo ruolo per un anno, in riconoscimento della qualità dei suoi programmi per promuovere la diffusione del libro e incoraggiare la lettura.

giornata mondiale del libro
Sharja, negli Emirati Arabi Uniti, è Capitale mondiale del libro 2019 © Francois Nel/Getty Images

Salite a bordo della Pequod e sfidate il mare in tempesta insieme al capitano Achab, provate a compiere il delitto perfetto in compagnia di Rodion Romanic’ Raskòlnikov, ribellatevi all’autorità con Guy Montag o accettate di misurarvi con Plutarco nel campo della dialettica. Aprite la vostra mente a quel magico universo fatto di carta e inchiostro.

Articoli correlati
Giornata dell’ambiente 2011. I Libri da leggere

In occasione della Giornata dell’Ambiente 2011 una selezione di libri a cura di LifeGate. Perché anche leggendo si può accrescere la propria consapevolezza ecologica e si può fare del bene per l’ambiente.