Il cane Bal

Sonda, Torino 2006.

Il grande sogno di Max si realizza quando riesce a convincere i
genitori ad accompagnarlo al canile “Cinque Stelle”: qui scatta
l’amore “a prima musata” tra lui e un cucciolo giocherellone che
subito viene battezzato Balù, per via della sua somiglianza
con l’orso amico di Mowgli, il re della giungla.

Presto Max si renderà conto che avere un cane non
è un compito semplice e che la vera magia che dovrà
compiere si realizzerà senza mantelli e bacchette magiche,
ma solo con l’impegno e la responsabilità. Con l’aiuto dei
consigli della disponibile veterinaria Mandy Amanimali il bambino
imparerà ad essere davvero amico di Balù. La
veterinaria insegna infatti che Balù è vivo e vero,
proprio come Max, e che perciò dev’essere trattato bene e
con rispetto. Max riuscirà così a dimostrare alla
propria famiglia di essere cresciuto e di potersi prendere cura del
cagnolino.

Il rispetto e l’amore per gli animali che traspare da questa
simpatica storia trova riflesso nella seconda parte del libro, dove
grazie alla collaborazione dell’associazione L.A.V.(Lega
Antivivsezione) e dell’A.N.M.V.I.(Associazione Nazionale dei Medici
Veterinari Italiani) è stata realizzata una sezione con
consigli relativi alla salute del cane e ai suoi comportamenti,
proposte e curiosità sui metodi di educazione del nostro
cucciolo. In questa parte viene ribadito un concetto fondamentale:
il rapporto educativo uomo-cane non ha carattere univoco,
poiché non siamo solo noi umani ad educare i nostri amici
animali e a farli crescere, ma anche loro ci educano ad amare, ci
fanno crescere e ci rendono più maturi e consapevoli.

Silvia
Passini

Articoli correlati
Balene. Scacco al capitano Achab!

Nonostante la moratoria internazionale alla caccia alle balene, ogni anno migliaia di cetacei muoiono, uccisi dalle baleniere, come accade nel celebre romanzo di Melville. Ma qualcosa sta per cambiare.

Equitazione e bambini

Uno sport utilissimo per la crescita psico-motoria del bambino. Il rapporto con il pony sviluppa anche il senso della responsabilità e dell’amicizia con l’animale.

Jorge Amado. Cibo da leggere

“Queste sciocche trovano puzzolente la cipolla: che ne sanno loro di aromi puri? A Vadinho piaceva mangiare la cipolla cruda, e il suo bacio sapeva di fuoco”. Jorge Amado – Dona Flor e i suoi due mariti.

Gatto. Il Ragdoll

Nasce negli anni ’60 in California (Usa). La sua totale fiducia nell’uomo lo porta a rilassarsi completamente e ad abbandonandosi proprio come una bambola di pezza (Rag-doll).