Pothos, pianta da appartamento: tutto da sapere

Il pothos è un sempreverde rampicante originaria delle isole del Pacifico, aiuta a purificare l’aria. Ecco qualche consiglio per coltivarla in casa.

Pothos : cosa è questa pianta

Il Pothos aureus, conosciuto anche come Scindapsus aureus o Epipremnum aureum o Rhaphidophora aurea è una specie rampicante, sempreverde, dotata di radici aeree. È una pianta tropicale originaria della Thainlandia e delle isole del Pacifico.

Viene inoltre annoverata tra le piante da appartamento in grado di purificare l’aria e assorbire sostanze quali formaldeide, rilasciata da vernici e mobili e benzene, spesso proveniente dal traffico cittadino.

Pothos: dove trovarlo

Spesso la trovate in commercio dotata di tutori, per farla cresce in altezza, o in vasi da appendere, per abbellire case e uffici con la loro chioma penzolante. Alcuni la utilizzano per abbellire acquari d’acqua dolce. In natura è in grado di raggiungere anche i 15 metri di lunghezza.

Come coltivare il pothos

Il pothos non necessita di particolari cure. Basta avere un vaso abbastanza grande da dargli sufficiente nutrimento, meglio se presenta nel fondo una manciata di argilla espansa così da evitare pericolosi ristagni d’acqua. Non ama la luce diretta e crescerà bene anche in stanze esposte a nord o in ambienti particolarmente umidi, come può essere il bagno.

pothos coltivare facile
Il pothos è una pianta molto facile da coltivare. ©Wikimedia

Una delle accortezze è di non esagerare con l’acqua, basta anche una sola innaffiatura una volta la settimana, o comunque attendere che il terriccio sia asciutto tra una e l’altra. Alla ripresa della stagione vegetativa la si può rinvasare, o al massimo aggiungere del nuovo terriccio. Se dovesse aumentare troppo di volume, si possono staccare dei ramoscelli e farli poi radicare in acqua: entro qualche settimana avrete una nuova pianta che crescerà con più vigore quante più cure dimostrerete.

Articoli correlati