A Lecco, dal 12 al 14 maggio torna Bike-Up, il primo festival europeo dedicato alla pedalata assistita

A Lecco, dal 12 al 14 maggio torna Bike-Up, il primo festival europeo dedicato alla pedalata assistita. Tantissimi gli appuntamenti in programma per grandi e piccoli

La passione per la bici sale. Ancora di più quella per la e-bike, la cosiddetta “pedalata assistita”, un nuovo modo di andare in bici che coinvolge sempre più italiani, anche i più “sfaticati”, gli anziani e chi abita in zone non pianeggianti. Tutti felici di poter sfruttare il silenzio e la piacevolezza delle due ruote senza per forza avere una preparazione fisica adeguata. E tutti pronti a darsi appuntamento, il prossimo weekend, da venerdì 12 a domenica 14 a Lecco, per la quarta edizione di Bike-Up.

Bike-Up-Lecco
La scorsa edizione di Bike-Up, la manifestazione dedicata alle e-bike, ha fatto registrare 30mila visitatori, 60 espositori e oltre 4200 test ride.

In Italia oltre tremila le aziende legate alle due ruote

E che la passione per le due ruote faccia bene anche all’economia e alle imprese italiane impegnate nel settore lo dimostra anche il recente rapporto di Confartigianato, secondo il quale sono oltre tremila le realtà aziendali che danno lavoro a oltre settemila addetti e generano un fatturato di 1,2 miliardi.
Un mondo di produttori e appassionati che fra pochi giorni si ritroverà a Lecco, sul Lago di Como, per il festival dedicato proprio alla bici elettrica, un fenomeno che sembrava per pochi e che invece cresce ogni anno con percentuali a doppia cifra. Crescita che finalmente, anche in Italia, interessa il numero di piste ciclabili e la diffusione di servizi di bike sharing.

 

Bike-Up, tre giorni di festa per grandi e piccoli

Ma torniamo a Bike-Up. La manifestazione, che nelle passate edizioni ha attirato un folto pubblico, è un’occasione unica per appassionati, sportivi e famiglie per toccare con mano e sperimentare, attraverso test ride e prove, cosa significhi utilizzare una bicicletta a pedalata assistita.
In programma nell’edizione 2017 di Bike-Up ci sono attività per tutte le età, soprattutto per i bambini che già dai diciotto mesi saranno seguiti da personale esperto che li coinvolgerà con le balance bike per esercitare l’equilibrio e imparare i principi dell’educazione stradale giocando.

Bike-Up-Lecco
La domenica mattina Mamma Sprint sarà uno slalom pensato ad hoc per tutte le mamme che vorranno cimentarsi in sella a una e-bike.

Bike-Up fra escursioni, prove e pedalate gastronomiche

I visitatori potranno cimentarsi sui due tracciati (urban e mountain bike) dove sarà possibile provare moltissimi modelli di e-bike con differenti sistemi di assistenza, basterà iscriversi a TestUp e prenotare una prova, con o senza guida. Fra le novità di quest’edizione anche TrailUp, iniziativa pensata per chi desidera esplorare il territorio del Lago di Como, con approfondimenti culturali e incursioni nella gastronomia locale rese più “leggere” grazie alla “magia” della pedalata assistita.

Bike-Up-Lecco
Fra le attività dedicate ai visitatori anche la possibilità di esplorare il territorio, visitare aree d’interesse culturale e paesaggistico senza eccessivo sforzo o allenamento, grazie all’utilizzo delle biciclette elettriche.

Tutto quello che serve per andare in vacanza in bici

Ma il programma di Bike-Up quest’anno offre davvero tanto ad appassionati e curiosi. Dal freeride intelligente, con corsi per imparare a sfruttare le potenzialità delle mtb elettriche (come migliorare la postura in sella e l’assetto di guida, l’uso dei freni, come affrontare le curve e sfruttare al meglio il motore elettrico le modalità dell’assistenza) alle prove di abilità tra i birilli dedicata alle mamme, fino all’area cicloturismo, dove incontrare tour operator, apt, guide mountain bike, noleggiatori e organizzare così la prossima vacanza in bicicletta.

Articoli correlati
A un italiano su tre piacerebbe andare al lavoro in ebike

Gli italiani sono al terzo posto su dieci Paesi europei per la disponibilità ad andare al lavoro in ebike. La motivazione principale a favore è la tutela dell’ambiente, a scoraggiare il maltempo e il costo delle biciclette elettriche.