Canapa e lino. La moda si fa attenta all’ecologia

Canapa, lino e cotone non trattati chimicamente diventano protagonisti della moda.

Nell’ambito della collezione Armani Jeans “primavera estate 2002”,
ricca di contrasti e, come sempre, di accostamenti sorprendenti, il
noto stilista propone una linea in sintonia con la crescente
attenzione del pubblico alla questione ambientale.

La linea consiste in dieci capi maschili, dieci femminili e sei per
il bambino, che sono il primo risultato di un progetto di recupero
e valorizzazione di tessuti naturali, trattati in modo naturale in
tutte le diverse fasi di lavorazione.

Cotone biologico, lino e canapa, trattati con tinture e lavaggi
ecologici, vengono trasformati in capi di vestiario dalle tinte
naturali e innovative. Attraverso una tecnologia innovativa e una
particolare costruzione del capo, che tengono conto delle
peculiarità di ogni diversa fibra, si ottiene un “fit”
particolarmente confortevole, che segue la linea del corpo senza
costrizioni e rigidità.

Un primo passo, nell’ambito di un progetto elaborato per la
diffusione della canapa sul mercato tessile italiano e nel mondo
dell’alta moda, per coniugare l’attenzione per il consumatore e
quella per l’ambiente.

Articoli correlati