Lo studente africano che ha costruito un’auto solare ed eolica

In poco più di un anno, utilizzando materiali di recupero, Segun Oyeyiola ha realizzato un’auto solare a zero emissioni perfettamente funzionante.

Si chiama retrofit, che in gergo significa modificare la tecnologia di un oggetto per migliorarne le prestazioni. È quello che ha fatto Segun Oyeyiola, studente di ingegneria nigeriano, che ha preso una vecchia Volkswagen Beetle e l’ha trasformata in un’auto elettrica che funziona con l’energia del sole e del vento.

auto solare
Segun Oyeyiola con il maggiolone a pannelli solari.

Un’auto solare, con materiali di recupero

Nel giro di un anno il laureando, raccogliendo parti di scarto donate da parenti e amici, è riuscito a trasformare il “maggiolone” in un fuoristrada a zero emissioni, il tutto spendendo poco meno di 5.000 euro.

Ha dotato il suo veicolo di un pannello fotovoltaico montato sul tettuccio e di una ventola sul vano motore che ricarica le batterie durante la corsa. In questo modo l’auto può muoversi anche in assenza di luce solare.

 

auto solare
Lo studente nella sua officina.

 

Le batterie, secondo quanto racconta Oyeyiola si caricano in circa 5-6 ore, ma l’ingegnere sta lavorando per migliorarne l’efficienza e la velocità di carica. Ha inoltre dotato il computer di bordo del Beetle di una serie di app che comunicano via Gps e monitorano la stato di salute dell’apparato tecnologico dell’auto.

 

A-Nigerian-student-built-a-car-that-can-run-on-solar-and-wind-power
Oyeyiola Segun con l’auto solare pronta.

 

“Volevo ridurre le emissioni di biossido di carbonio che stanno causando il riscaldamento globale”, ha dichiarato il giovane al sito Co.Exist. “Ho così realizzato un’auto che funziona con il sole e il vento (la turbina è inserita sotto il cofano), così da dare il mio contributo alla risoluzione del problema”. Il prossimo progetto di Segun? Progettare e produrre auto solari ed eoliche in Nigeria. Tesla è avvisata.

Articoli correlati