I manager, i brand, i convegni a Ecomondo 2014 a Rimini

Molti diversi brand del mercato italiano ed estero si danno appuntamento alla Fiera di Rimini in occasione di Ecomondo, Key Energy e H2R, tre manifestazioni concomitanti sulla green economy che si tengono dal 5 all’8 novembre 2014.

Ricche di contenuti, di idee, di manager, di aziende si preannunciano quest’anno le manifestazioni di Rimini Fiera che formano un grande polo internazionale della green economy (oltre 1000 espositori su 16 padiglioni per 110mila metri quadri occupati) e che da mercoledì 5 a sabato 8 novembre si presentano a un pubblico di operatori proveniente da ogni parte del mondo. In arrivo anche tre ministri: il 5 il ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti, il 6 il ministro allo Sviluppo Economico Federica Guidi e il ministro del Lavoro Giuliano Poletti.

 

Tra i top brand di Ecomondo si segnalano Telecom, Hewlett Packard, Enelgreen, Cnh Industrial, Ancitel Energia e Ambiente, Cloros, Ferrovie dello Stato Italiane, Waste Recycling, Gruppo Mauro Saviola, Gruppo Ucm, Novamont, Tetrapak, A2a Ambiente, Ladurner Ambiente, Mattiussi , Cesaro, Mg Recycling, Solmec, Ambientalia, Guidetti, Molinari, Gardner Denver Divisone Robuschi, Pieralisi, Industrie Cbi, Khrone, Evoqua Water Technologies, Mercedes, Scania, Renault, Nissan, Piaggio, Id&A, Longo, Ecoservice, Eurosintex.

 

A Key Energy partecipa per la prima volta Schneider Electric nella sezione White Evolution; e poi Shell, GE General Electric (con due divisioni, eolico e cogenerazione), CGT, Lubex Spa, Texaco, Bosch, Siemens, Erg Renew.

 

A H2R diversi rappresentati di aziende leader ma anche di start-up che illustreranno peculiarità e proposte -alcune inedite in Italia ed in anteprima italiana – legate alle diverse propulsioni offerte che guardano a un futuro a zero emissioni: ibrido, ibrido plug-in, gas, elettrico, idrogeno a fuel cell. Roland Krüger di Ford, Team electrified vehicle engineering, project leader Cologne-mobil research, Ford of Europe; Daniele Chiari di Fiat, Head of Product Planning & Institutional Relations, FCA EMEA; Francesco Monteamaro di Bosch, Application Director, Bosch Diesel System; Bart Biebuyck di Toyota, Senior Manager Drivetrain & Hybrid,Toyota Motor Europe; Andrea Crespi di Hyundai, Direttore Generale, Hyundai Motor Company Italy; Daniele Ceccarini di Landi Renzo, Product Strategy Officer; Claudio Carnevale, consigliere d’amministrazione e OEM Business Unit Officer; Massimo Nordio di Volkswagen, AD VW Group e Presidente UNRAE; Andrea Alessi, Direttore VW Italia; Valeria Evangelista di Arval,, Head of Corporate Vehicle Observatory (focus sulle flotte aziendali e sulle smart cities); Fabrizio Curci, AD di Mopar; Andrea Fiaschetti, AD di Mazda; Moreno Seveso di MM Automobili Italia, Direttore Generale.

Per gli Stati Generali della green economy il programma di oltre cento relatori è online sul sito del ministero dell’Ambiente. “Non si può parlare di sviluppo sostenibile se non c’è economia che guarda al verde e gli Stati Generali della Green Economy rappresentano il motore di lancio di questo fenomeno. Inoltre, nell’ambito di questo programma, stiamo lavorando anche all’elaborazione di un marchio riconosciuto dalla legge che consenta di premiare il lavoro di chi si impegna nella produzione secondo le regole della green economy” ha annunciato Francesco La Camera, direttore generale al ministero dell’Ambiente, per presentare una delle iniziative che saranno discusse a Rimini.

Articoli correlati