Questlove lancia il panino realizzato con la carne vegetale

La “neocarne” a base vegetale prodotta da Impossible food è l’ingrediente del nuovo panino che Questlove, fondatore dei The Roots, ha ideato e che sarà in commercio a partire da fine mese.

Ahmir “Questlove” Thompson, co-fondatore, batterista e frontman del gruppo statunitense The Roots nonché produttore, dj e attuale direttore musicale del Tonight Show con Jimmy Fallon, ha annunciato il lancio di un panino stile cheesesteak che porterà il suo nome e sarà completamente vegetariano.


Visualizza questo post su Instagram

Ok yall, this was a year in the making so keeping this a secret was SUPER DIFFICULT!! I’m launching Questlove’s Cheesesteak! As a non vegan/vegetarian i still fell in love with @impossiblefoods for several years and as a Philadelphian….well—-i gotta know #CheeseSteaks right? We developed (and perfected!) a recipe using Impossible™ plant-based meat that we hope will offer a delicious and sustainable alternative for all cheesesteak eaters. Even better news for sports fans who never have food catering to those who are vegan/vegetarian we are debuting this cheesesteak THIS Spring at Citizens Bank Park during ALL @Phillies home games AND CONCERTS at the ballpark and in 40 @livenation venues ACROSS THE COUNTRY, and more soon! #Philly #Nationwide #QuestlovesCheesesteak #QuestLovesFood #AmorosoRolls @questlovesfood

Un post condiviso da Questlove Gomez (@questlove) in data:

Questlove e la sua passione per la cucina

Oltre ad essere un musicista molto apprezzato, Questlove ha da sempre una grande passione per la cucina tanto che negli Stati Uniti è, forse, più conosciuto per il suo interesse culinario.

Ha pubblicato il libro Something To Food About in cui esplora i legami tra musica e cucina che gli è valso una nomination per il James Beard foundation awards (premi annuali definiti anche gli Oscar della cucina). Ha riunito chef di tutto il mondo e amanti della cucina in quelli che lui chiama The food salon, saloni del cibo. È stato giudice nel programma di cucina Top chef e il suo canale Instagram Quest Loves Food è seguito da quasi centomila followers.

Per un certo periodo di tempo ha posseduto anche un chiosco di pollo fritto insieme al ristoratore Stephen Starr al Chelsea Market di New York. Questo, però, finché non ha deciso di adottare uno stile di vita più salutare, evitando, fra le altre cose, il più possibile l’uso di carne e derivati animali.   


Visualizza questo post su Instagram

#NotABigDeal to y’all but briefly having a #whew moment. 100 days ago I decided: no more junk food. For the most part I was committed (committed to Vegan lifestyle, and for a good portion avoided greasy, fried, sugary, starchy foods—if it hit me and I had no options then i had seafood and vegan dessert every now and then. And I never dropped popcorn at the movies—eff all that–. So let’s say I was 94% Vegan. Point is I don’t think I’ve ever committed to something so hard in my life. You seen this page: 100 days w no Peanut Butter Capn Crunch? I Haven’t had Soul Food proper? There is a 24 hour Dunkin Donuts across the street! Cheesesteaks & Hoagies & Tastykakes & TahitianTreats–I’m a Philadelphian!! —I haven’t touched any of the potato chips & pretzels at work at the page desk (Doc Oz woulda been proud) I said I’d “see if I could commit to this lifestyle for 100 days (first thing I did today was ran to closet to try on a sweater I COULDNT FIT in November to see how far I’ve come)—welp what to do now. Austin is next “weak” imma allow myself that one treat. But I actually like where this is going. I thought I’d hate salads everyday and beets ugh. Everyday I eat beets and you know what? I love em now (eating them for breakfast) I’m not saying this is an easy journey. I too was mad depressed in nov and noticed the political atmosphere was indeed causing me to make one too many 4am Postmates runs to Popeyes (no Popeyes should be 24 hours, that’s criminal)–look no amount of preaching is gonna convert you. I’m just saying the one cat whose love of food is super WELL DOCUMENTED was committed enough to try and prolong his life and be more health conscious. Maybe one of you can use this as encouragement. 100 days at a time. See y’all in June, maybe I’ll be in 2005 clothes? Hahahaha. #Day100. ???????????????????????????? tshirt courtesy of @okpshop

Un post condiviso da Questlove Gomez (@questlove) in data:

Oltre a tutto ciò Questlove è (soprattutto) un investitore di Impossible foods, una delle più note startup con sede a Redwood City, California, che produce neocarne: carne sintetica con cui il musicista ha progettato il Questlove’s cheesesteak sandwich, un panino stile cheesesteak molto in voga negli Stati Uniti (contenente carne, cipolle caramellate e formaggio) in versione vegetariana. 

Cosa è la “neocarne” sintetica Impossible meat

“Quando ho assaggiato per la prima volta Impossible meat, nel 2015, sono diventato ossessionato dal prodotto e dall’azienda”, ha affermato Questlove. Per questo nel 2017 il musicista ha deciso di investire nella startup. 

Impossible foods ha brevettato un tipo di neocarne a base vegetale che si discosta totalmente dai classici hamburger vegetariani che siamo abituati ormai a trovare un po’ ovunque.

Leggi anche: Perché Leonardo DiCaprio e Bill Gates investono nella carne vegetale

 

Impossible meat è composta da molecole di patate, noci di cocco e legumi, ma l’ingrediente rivoluzionario è l’eme, un complesso chimico che contiene un atomo di ferro, parte integrante dell’emoglobina, presente nei sistemi animali ma anche in molti vegetali. 

https://www.youtube.com/watch?v=QB-90-LEPZ4&t=6s

Impossible foods estrae l’eme proprio dai vegetali, lo produce mediante un processo di fermentazione – come dichiarato dalla società “un procedimento simile a quello che da quasi mille anni si usa per fare le birre belghe” – e lo utilizza per creare prodotti a base vegetale definiti di nuova generazione, in quanto, oltre a contenere la stessa quantità di ferro e proteine della carne, non contiene colesterolo, ha un bassissimo apporto calorico, ma soprattutto ha caratteristiche organolettiche identiche ai prodotti di origine animale e anche il modo in cui viene cotta viene preservato.  

Scopo ultimo di Impossible foods è quello di non far mangiare derivati animali a chi ama la carne, riuscendo ad emettere l’87 per cento di gas serra in meno rispetto alla produzione di un hamburger di bovino, usando il 75 per cento di acqua in meno e il 95 per cento di terra in meno, come ha affermato Pat Brown, amministratore delegato e fondatore dell’azienda,

Questlove’s Cheesesteak

Il panino Questlove’s Cheesesteak sarà disponibile a partire dal 28 marzo al Citizens Bank Park di Philadelphia, città natale di Questlove, durante le partite di baseball casalinghe dei Philadelphia Phillies, una delle squadre professionistiche della Major League Baseball americana.

Questlove e lo chef cucinano.
Questlove con lo chef Maxime Bilet ad uno dei The Food Salon presentati dal cantante dei The Roots © Chelsea Lauren/Chelsea Lauren for Dell.

Inoltre il cheesesteak verrà aggiunto nei prossimi mesi ai menù di quaranta sedi di proprietà e gestite da Live Nation negli Stati Uniti. 

“Avere i Phillies e Live Nation come nostri partner iniziali è grandioso, in quanto parla del mio amore per la mia città natale di Philadelphia combinato con il mio amore per la musica”, ha dichiarato Questlove riguardo al lancio del suo prodotto.

 

Articoli correlati