Risveglio! Jim Morrison

Il 3 luglio a 35 anni di distanza dalla morte di Jim Morrison, LifeGate Radio per la prima volta dalla sua nascita rivoluziona per un giorno la classica programmazione.

In questa giornata che in radio vede la messa in onda, ad ogni
ora, di un ricordo su Jim Morrison di vari cantanti che hanno
lasciato un pensiero al leader dei Doors e di seguito la loro
canzone preferita, anche noi vorremmo unirci con
un’edizione speciale del Gr EcoCultura
che
recita…

Ci siete tutti?
Ci siete tutti?
Ci siete tutti?
La cerimonia sta per cominciare.

Si può ricordare dove
Si è interrotto il sogno?

Svegliati

Scrolla i sogni dai tuoi capelli
Mia bambina, mia dolce.
Scegli il giorno e scegli il segno del giorno
La divinità del giorno
La prima cosa che vedi.

Un’ampia spiaggia radiosa, una fredda luna
ingioiellata
Coppie nude corrono sul lido calmo
E noi ridiamo come bambini, molli e matti
I cervelli avvolti nella soffice bambagia dell’infanzia.
La musica e le voci sono tutt’intorno a noi.
Intonano piano un canto per l’Antico
Il tempo è giunto, di nuovo
Scegli ora, loro cantano piano
Sotto la luna
Accanto all’antico lago
Entra ancora nella dolce foresta
Entra nel
caldo sogno

Vieni con noi
Tutto si disperde e danza.

Questa è la canzone, la poesia di Jim Morrison, An
American Prayer
, con cui apriamo oggi la giornata dedicata al
leader dei Doors – citato come ultimo poeta del paganesimo
nell’antologia
Preghiere Pagane
, insieme a Pessoa, Rilke, Baudelaire,
e insieme agli scritti dell’antichità esoterica, alchemica,
mistica…

Perché, qui, ora? Perché “è la bellezza che
salverà il mondo”; perché lo stravolgimento della
percezione, l’estasi
dello sciamano
, lo sconvolgimento dei sensi possono
schiudere le porte (doors) della percezione più
segreta e profonda delle cose. E della natura. Un genere di
consapevolezza, chissà. Diversa. Originale. E quindi.. di
cultura.

Articoli correlati