Rosmarino: tutto su proprietà, benefici, usi e coltivazione

Si usa per aromatizzare in piatti in cucina ma il rosmarino è perfetto anche per il benessere del corpo: in tisane, decotto, olio essenziale è tonificante, migliora la circolazione e rallenta l’invecchiamento.

Lo usiamo principalmente per condire i nostri piatti, oppure per adornare i nostri balconi, per la bellezza dei suoi
fiori di un intenso color lilla. Eppure, non dobbiamo mai dimenticarci che questa erba aromatica (Rosmarinus officinalis) ha tante proprietà terapeutiche che possono esserci utili per risolvere i piccoli problemi di tutti i giorni.

Proprietà e benefici del rosmarino

Il rosmarino ci viene in aiuto contro stress e dolori articolari. Tra le sue virtù: è uno stimolante, buono nei casi di astenia e debolezza generale, per alleviare lo stress da superlavoro fisico e intellettuale. E’ antinevralgico. Ha proprietà antisettiche, ha un buon effetto sugli stati influenzali e febbrili, calma l’apparato respiratorio nei casi di asma e tosse. Agisce sull’apparato digerente: è colagogo (facilita la produzione della bile), stomachico (facilita la digestione), carminativo (aiuta i movimenti peristaltici). Ha un buon effetto, infine, anche sull’apparato osseo, come antireumatico (sia come infuso che come decotto).

Come usare il rosmarino

Olio essenziale

Molto versatile e molto efficace, l’olio essenziale è abbastanza facile da ottenere anche in modo rudimentale, dalla distillazione a vapore delle cime fiorite e degli aghetti. Usatelo in cucina e in bagno, soprattutto quando vi sentite stanchi.

rosmarino
Olio essenziale di rosmarino © Ingimage
  • Una goccia nelle salse per arrosti, aggiunta alla fine. Una goccia emulsionata con miele, nelle tisane. E, sempre una goccia soltanto, emulsionata nell’olio da aggiungere al risotto, a fine cottura.
  • Famosissima l’acqua della Regina di Ungheria, che all’età di settant’anni fu chiesta in sposa dal giovane Re
    di Polonia. Il segreto della sua bellezza, un distillato di rosmarino che, in modo semplificato potete prepararvi così: mescolate 10 gocce di olio essenziale di rosmarino fiorito con mezzo litro di acqua di rose o di arancio, aggiungete 2 dl di alcool buongusto e lasciate stagionare per sei mesi. Frizionate la pelle del viso e del corpo in massaggi o spugnature.
  • Versato nell’acqua del bagno, l’olio essenziale di rosmarino stimola energicamente la circolazione, è antisettico, sudorifero e tonificante.
  • Ottimo cicatrizzante da usare in tutti i cosmetici.
  • Ideale per i capelli, da aggiungere a shampoo, balsamo, impacchi e oli per massaggiare il cuoio capelluto: rende i capelli lucidi e forti, migliora la circolazione sanguigna nel cuoio capelluto, regola la secrezione sebacea, stimola la crescita.
  • Nei massaggi, migliora la circolazione e lenisce i dolori; è cicatrizzante e forte antisettico.
  • Migliora la respirazione (utile anche in caso di asma e bronchite), stimola,tonifica, favorisce la memoria e mette di buon umore.
  • Provatelo in caso di cefalea, emicrania, vertigini.
  • Riequilibrante della pressione sanguigna, cardiotonico.
  • Diluito in decotto d’erbe, può essere usato per lavare le ferite.
  • Venti gocce nell’acqua della vasca da bagno tonificano e rinfrescano.
  • Utile per combattere i parassiti degli animali.
  • Nota di cuore persistenza media.
  • Costo modesto
  • Si combina bene con tutti gli oli essenziali erbacei e migliora
    l’accettazione degli odori meno gradevoli.
  • Nota di testa (e di base)
  • Costo medio

Infuso e tisana

Uno dei modi migliori per assumerlo è l’infuso. Riscaldare l’acqua e quando bolle versare un cucchiaino di foglie di rosmarino essiccate o un cucchiaio di foglie fresche per ogni tazza di tisana da ottenere. Spegnere, lasciare in infusione per circa 10 minuti, quindi filtrare e far raffreddare.

rosmarino
Tisana al rosmarino © Ingimage

Decotto

Il decotto di rosmarino si prepara immergendo le foglie in acqua a freddo e portando il tutto a ebollizione. Quando l’acqua bolle si continua a cuocere per altri 10 minuti.

In cucina

Il rosmarino si utilizza sia fresco sia essiccato per aromatizzare le carni, il pesce (ottimo con il salmone), condimenti, patate, verdure, focacce, zuppe di legumi, risotti e così via. Lasciando macerare 3-4 rametti di rosmarino fresco (lavati e perfettamente asciugati) nell’olio extravergine di oliva per due settimane si ottiene un ottimo olio aromatizzato da utilizzare come condimento per bruschette, insalate, patate. Con il rosmarino si può preparare anche il sale aromatizzato, basta inserire le foglioline nel mixer con il sale e tritare finemente. Si conserva in un vasetto di vetro ed è perfetto per insaporire le pietanze.

rosmarino
Focaccia al rosmarino © Ingimage

La coltivazione del rosmarino

Il rosmarino è una pianta perenne rustica che non richiede particolari abilità per essere coltivata. Predilige il sole e il caldo e non necessita di irrigazioni frequenti, basta controllare che non il terreno non si inaridisca troppo. Chi coltiva il rosmarino in vaso si deve preoccupare di rinvasarlo ogni 4-5 anni.

rosmarino coltivazione
Il rosmarino è una pianta perenne rustica facile da coltivare © Ingimage
Articoli correlati