Scopri i nuovi corsi in Energy Management del MIP Politecnico di Milano

MIP Politecnico di Milano presenta il Master Full Time e il Percorso Executive in Energy Management. Il primo è rivolto ai giovani professionisti che desiderano una carriera nel settore, il secondo è dedicato a chi ha la necessità di conciliare l’esigenza di alta formazione e aggiornamento con gli impegni lavorativi.

Il mondo dell’energia in Italia, e non solo, non è mai stato sottoposto a tensioni così rilevanti come quelle che lo stanno attraversando in questo periodo. Pensiamo agli effetti del calo dei prezzi delle materie prime come petrolio e gas (anche a causa dell’affermarsi di nuove tecniche estrattive basate sul fracking, che tanto stanno facendo discutere); all’aumento della portata delle fonti rinnovabili, la cui produzione è cresciuta dal 29 per cento del 2011 al 45 per cento del 2014; alla cessazione dell’incentivazione della nuova potenza da fonti rinnovabili, che ha fatto crollare le installazioni dagli oltre 10 GW del 2011 a qualche centinaio di MW atteso nel 2015; al PUN, prezzo unico nazionale dell’energia elettrica, che è calato dai 72,23 €/MWh del 2011 ai 52,08 €/MWh (-27,8%) del 2014.

 

Sul fronte del consumo, l’efficienza energetica, lo scorso anno, ha generato un volume d’affari superiore a 8 miliardi di euro, cui si aggiungono quasi 3 miliardi di euro nella componente servizi, con un crescente interesse da parte del mercato immobiliare, per i cosiddetti green building, o meglio ancora per gli intelligent building, e del comparto industriale, per l’effetto di calo della bolletta energetica.

 

La crescente diffusione del concetto di smart cities e di “quartiere intelligente” sta portando realtà diverse (le utilities, i fornitori di tecnologie e servizi per l’efficienza energetica, i produttori di auto elettriche, i produttori di tecnologie e servizi per la rete elettrica ed i sistemi di ricarica, i produttori di tecnologie per lo storage) a sperimentare modelli di business che li vedano agire in modo integrato, con la richiesta sempre più pressante di avere “intelligenza” a bordo delle infrastrutture di trasmissione e distribuzione dell’energia, per gestire flussi bidirezionali d’energia che divengono sempre più rilevanti e difficilmente prevedibili.
Sfide che richiedono non solo competenze tecniche elevate ma anche, e soprattutto, un cambio di approccio da parte degli operatori del settore, che ora più che mai debbono sentirsi parte ed interagire con il complesso ecosistema dell’energia.

 

MIP

 

Il MIP, fondato nel 1979 come Consorzio tra il Politecnico di Milano e numerose istituzioni ed aziende, è una società consortile per azioni senza scopo di lucro. Il MIP integra il know-how specialistico della componente accademica con la concretezza e la professionalità del mondo industriale e dei servizi. Offre MBA, Master, Percorsi Executive e corsi brevi per chi desidera specializzarsi e qualificarsi. Nell’ambito energy, la Business School presenta il Master Full Time in Energy Management (MEM) e il Percorso executive in Energy Management.

 

Il Master full time, realizzato in collaborazione con Business Integration Partners, ha come obiettivo formare giovani professionisti da inserire nelle imprese operanti nei diversi settori industriali e nelle società di consulenza, fornendo le conoscenze necessarie alle esigenze professionali lungo l’intera filiera. A tutti i partecipanti al master è garantito uno stage presso le imprese partner e il 100 per cento degli intervistati che ha frequentato il programma nelle precedenti edizioni ha dichiarato di aver trovato un’occupazione in un’azienda del settore. Il Master inizia a maggio 2015. Requisiti di accesso sono: laurea specialistica (preferibilmente in Economia, Ingegneria, Informatica) con voto minimo di 90/110 e inglese buono; attitudine a lavorare in team, capacità di problem solving, stress tollerance, ragionamento logico, skills relazionali e di comunicazione.

 

Il Percorso Executive in Energy Management, invece, grazie alla sua struttura modulare, è pensato per coloro che desiderano conciliare l’esigenza di alta formazione e di aggiornamento con gli impegni familiari e lavorativi. Nel corso degli otto moduli, i partecipanti affronteranno tematiche legate al mondo dell’energy management concretizzate attraverso un project work finale sviluppato dall’allievo in azienda. Il formato part time con frequenza delle lezioni una volta al mese (due giorni) consente di integrare e rendere sinergiche le responsabilità aziendali e il percorso formativo. Inizio corso novembre 2015.

 

Clicca qui per saperne di più

Articoli correlati
Vuoi diventare un manager sostenibile?

Il mercato dei cosiddetti “green jobs” è in continua espansione. Un Master consente di approfondire le conoscenze nel campo delle energie rinnovabili, delle nuove tecnologie e del management ambientale.

Cresce il lavoro verde

Tante le buone notizie: secondo i dati Isfol, infatti, nell’arco di 15 anni c’è stato un aumento del 41 per cento degli occupati del settore ambientale, che sono passati da 263.000 nel 1993 a 372.000 nel 2008. E sono sempre di più le donne: la percentuale di “lavoratrici verdi”, in questo arco di tempo, è