Stuart Braithwaite dei Mogwai: nessun animale morirà per la mia cena

Stuart Braithwaite dei Mogwai, in un’intervista rilasciata a Peta, spiega perché gli animali non dovrebbero morire per diventare cibo.

Stuart Braithwaite, frontman della band scozzese dei Mogwai, ha deciso di spiegare le ragioni che lo hanno portato a diventare vegetariano in una video intervista pubblicata sul sito di Peta, organizzazione no-profit a sostegno dei diritti degli animali.

 

 

I musicisti e gli artisti che negli anni hanno lavorato con Peta e portato la loro testimonianza di scelta consapevole in fatto di alimentazione sono numerosissimi e includono Paul McCartney, Morrissey, Chrissie Hynde e Joan Jett. In questo caso Stuart Braithwaite, dal tour bus della band, racconta di quando la mamma gli spiegò che i maiaili piangono quando capiscono che verranno uccisi. Questa immagine di disperazione rimase impressa nella mente di Stuart e non c’è da meravigliarsi se il cantante abbia deciso di eliminare la carne dalla propria vita: per non supportare un’industria che porta sofferenza e morte.

 

Nell’intervista Braithwaite esalta anche i benefici di una dieta senza carne. Ormai svariati studi hanno dimostrato che, spesso, una dieta vegetariana può avere effetti positivi sulla salute e questo può essere un motivo in più per decidere di non essere più complici dei processi di industrializzazione della produzione della carne.

 

I Mogwai si sono formati nella città scozzese di Glasgow, città che offre tantissime opzioni per chi ha deciso di eliminare la carne – tanto che la stessa Peta l’anno scorso l’ha nominata la città più vegan friendly di Gran Bretagna – ma come Stuart nota, al giorno d’oggi, questo tipo di alternative sono presenti un po’ in tutto il mondo, dal momento che le persone che decidono di eliminare la carne sono sempre di più. Questa scelta è, quindi, ora molto più accessibile e anche più facile da gestire da un punto di vista sociale. Insomma… non ci sono più scuse.

 

Peta sul suo sito mette a disposizione quello che prende il nome di Vegan Starter Kit, volume che contiene testimonianze di chi ha già deciso di essere vegetariano oltre a consigli utili per avvicinarsi al nuovo stile di vita.

Articoli correlati