“Sun, flower, moon”: i Momix di nuovo a Roma!

Luci, colori e natura si fondono nella danza. A grande richiesta torna lo spettacolo della famosa compagnia di danza fondata da Moses Pendelton.

Il pubblico romano avrà la possibilità, dopo il
“tutto esaurito” registrato durante la trionfale tourné
italiana dello scorso anno, di assistere a quasi due settimane di
repliche (21 febbraio – 5 marzo) dell’incredibile show creato dal
geniale coreografo Moses Pendelton per celebrare venticinque anni
di lavoro dei Momix, di sicuro la compagnia di danza moderna
più celebre al mondo.

Lo spettacolo riprende, quindi, alcuni leit-motiv delle
produzioni precedenti, come il riferimento al mondo naturale, i
mirabolanti effetti scenici, le acrobazie e il ricorso a
particolarissimi costumi: peculiarità che hanno reso unici e
immediatamente riconoscibili le rappresentazioni di questo gruppo.
Ma, oltre a essere una sorta di summa dell’arte pendeltoniana,
“Sun, flower, moon” mette in scena in tre sequenze gli oggetti che
danno il titolo allo show, fino a fondersi uno nell’altro, come a
rappresentare le forze inscindibili che regolano l’universo.

Si parte con la notte, evocata con suggestivi giochi di
bianco/nero sui corpi dei ballerini, che appaiono e scompaiono
inseguendo l’elemento vivificante della luce. Si passa poi alla
natura: se in passato, però, Pendelton si era ispirato ai
grandi animali, qui ci porta a conoscere il mondo naturale
infinitamente piccolo, proiettando sul palco enormi ingrandimenti
di insetti, pistille, corolle e riproducendo, nelle sue
coreografie, colori e forme della flora. Nell’ultima parte la sua
ricerca si sposta, infine, dal minuscolo all’universale: ecco che
arrivano i pianeti, le costellazioni, le comete, in un finale quasi
metafisico…

Impossibile spiegare a parole il caleidoscopio di movimenti e
invenzioni sceniche, suggellate da una musica vibrante e
coinvolgente. Si può solo aggiungere che ciò che
emoziona ancor più è il “saluto finale” dei
ballerini: per la prima volta sul palco senza travestimenti e
costumi, sembrano proprio incarnare, in uno straordinario saggio di
abilità tecnica e di spontaneità, la forza vitale, il
motore dell’universo celebrato da tutto lo spettacolo.

“Sun, flower, moon” è al Teatro Olimpico di Roma dal 21
febbraio al 5 marzo tutte le sere, tranne il giovedì, alle
21 (domenica anche alle 17).
Il tour italiano dei Momix toccherà poi Salerno (7 – 12
marzo), Torino (15 marzo – 2 aprile), Genova (4 – 9 aprile),
Gorizia (18 e 19 aprile), Pordenone (21 e 22), Assisi (25 e 26),
Bari (29 e 30), per poi terminare a Palermo (3 – 14 maggio).

Olimpia Ellero

Articoli correlati