Lo strato di ozono sta bene, il buco si sta restringendo

Lo strato di ozono sta bene, il buco si sta restringendo

La buona, anzi ottima notizia arriva da un rapporto co-prodotto dalla Organizzazione Meteorologica Mondiale e dal Programma per l’ambiente delle Nazioni Unite: non solo il buco dell’ozono ha smesso di crescere, ma ha iniziato anche un processo di restringimento.   Il Protocollo di Montreal, nato per evitare milioni di casi di cancro alla pelle, sta

In Sardegna c’è un impianto per biomateriali a km 0 con tecnologia unica al mondo

In Sardegna c’è un impianto per biomateriali a km 0 con tecnologia unica al mondo

È stato inaugurato nell’area dell’ex petrolchimico in Sardegna un nuovo impianto di chimica verde di Matrica, joint venture Versalis-Novamont. Una tappa importantissima di un cammino, secondo le parole dell’ad Novamont Catia Bastioli “iniziato più di venti anni fa da un testardo gruppo di ricercatori che partendo dalla filiera delle bioplastiche sta portando alla realizzazione qui

La mongolfiera che misura lo smog di Parigi

La mongolfiera che misura lo smog di Parigi

Un pallone aerostatico, capace di alzarsi fino a 300 metri di altezza e in grado di trasportare una ventina di persone, cambia colore in base alla quantità di ossidi di azoto, di particelle fini e ultrafini e di ozono presenti nell’aria.

Il buco nell’ozono

Il buco nell’ozono

Dagli scatti satellitari della Nasa si nota che lo strappo nello strato di ozono si sta ricucendo. Gli scienziati prevedono che il buco non si richiuderà prima del 2065.

Rapporto Ocse: disastro nel 2050, come evitarlo

Rapporto Ocse: disastro nel 2050, come evitarlo

Secondo l’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico e’ urgente stabilire ecotasse per rendere sempre meno convenienti le produzioni inquinanti, favorire l’emission trading, stabilire con piu’ esattezza il valore delle risorse naturali, incoraggiare le tecnologie verdi. Altrimenti l’inquinamento sarà incontrollato