Il Meeting per l’amicizia fra i popoli nasce nel 1980, come luogo d’incontro dove si possano costruire la convivenza e la pace fra persone di culture diverse. Ogni anno richiama nella città di Rimini, cuore pulsante dell’Emilia-Romagna, grandi personaggi della politica, manager dell’economia, intellettuali e artisti, sportivi e, ovviamente, centinaia di migliaia di visitatori italiani e stranieri che desiderano scoprire “la bellezza della realtà”. Nel 2019 si sono registrate 800mila presenze agli eventi da settanta nazioni, più di 170 società sponsor e 625 relatori. Per ogni edizione, dall’Italia e dal mondo arrivano in Romagna migliaia di volontari per occuparsi dell’organizzazione del Meeting, abitualmente prevista nell’ultima settimana di agosto.

“Il coraggio di dire ‘io’”. È questo il titolo della 42esima edizione del Meeting di Rimini che quest’anno, dopo l’edizione 2020 realizzata per lo più in streaming, torna in presenza con tanti appuntamenti e ospiti d’eccezione alla Fiera di Rimini dal 20 al 25 agosto.

Il titolo è tratto da una citazione del “Diario” del filosofo danese Søren Kierkegaard. In questo periodo storico particolarmente difficile, in cui sono in discussione certezze scientifiche, economiche, sociali e stili di vita ormai insostenibili, ci sembra decisivo porre l’attenzione sulla libertà dell’uomo e sulla sua vocazione a contribuire alla costruzione di un mondo più equo e più sano. In questa sezione di LifeGate trovate le informazioni, gli ospiti e le interviste relative al Meeting 2021 e alle annate precedenti.