Vivere con lentezza. Piccole azioni per grandi cambiamenti

Orme editori, Milano 2008

Corriamo troppo spesso. Corriamo, corriamo e ci perdiamo il
sapore dei momenti. Ci perdiamo la bellezza del contorno, il gusto
delle piccole cose. Sfrecciamo sulle nostre inquinanti auto,
sfrecciamo a piedi nelle piazze, nelle strade.
Non vediamo, non sentiamo. Il fine è fare in fretta, fare
tutto, fare più cose possibili.
Come sappiamo essere opachi!

Bruno Contigiani in questo libro ci racconta la sua storia, che
almeno alle origini, è la storia di molti.
Da stressato manager di una multinazionale, si accorge di aver
perso dei sapori di momenti importanti, di essersi concentrato
eccessivamente sul lavoro, lasciando scolorire l’importanza di
momenti e di persone care.

Così ecco la svolta: fonda l’associazione “L’arte di
vivere con Lentezza” e organizza la prima giornata mondiale della
Lentezza. Una piccola provocazione, che vuole essere una presa di
coscienza nel tourbillon delle nostre metropoli.
Anche a Milano e a Roma abbiamo visto passanti frettolosi multati
e intrattenuti con discorsi sul tempo, sulla fretta, sulla
qualità della vita. Prossimamente la giornata della Lentezza
verrà organizzata a Tokio.

Ma perché non proviamo a prenderci i nostri tempi? A
regalarci delle pause, per imparare ad osservare quello che
c’è, ma che la fretta non ci fa vedere. Per regalarci un
momento di pace.
Proviamo a lasciare l’auto in garage e facciamo una passeggiata a
piedi. Profumi, suoni, colori che l’auto ci sottrae giungeranno a
noi. Riscopriremo strade e sentieri. Non solo fisici.
E soprattutto la lentezza ci porterà nuove emozioni e un
nuovo modo di sentire e di vivere.

Articoli correlati
Ultima chiamata

Il regista Enrico Cerasuolo con la collaborazione di Gaetano Capizzi, direttore di Cinemambiente, e di Luca Mercalli, uno dei più famosi climatologi italiani, hanno deciso di farne un documentario che cerca di capire, a quarant’anni di distanza, se siamo ancora in tempo per cambiare le nostre abitudini, se siamo ancora in tempo per un’ultima chiamata.

Ambrosoli. Qualunque cosa succeda

La storia di Giorgio Ambrosoli raccontata dopo trent’anni dal figlio, che ricostruisce i fatti attraverso i ricordi, le agende del padre, i documenti processuali, articoli e filmati d’archivio.

Ambrosoli. Liberi e senza paura

Il percorso che ha portato Umberto Ambrosoli alla candidatura in Lombardia. Un’intervista esclusiva, il lessico ambrosoliano, la cronaca delle primarie. Lo sguardo di un uomo sul patto civico che vuole rinnovare la società.

10 #natalibri, i libri per il Natale

Le vacanze di Natale sono il momento ideale per leggere: al calduccio, sotto una coperta morbida, con la neve che scende e non fa rumore. Ecco i nostri 10 consigli.