5 posti di Milano, uno più buono dell’altro, da scoprire guidando un’elettrica

Un caseificio, una bottega, una cascina, un panificio e una pasticceria. Quattro fine settimana a disposizione per scoprire alcuni dei prodotti più buoni che ci sono a Milano. Si parte il 18 settembre a bordo di una BMW i3

Non capita tutti giorni di poter compiere un itinerario alla scoperta delle botteghe, dei locali gestiti da artigiani in grado di portare avanti la tradizione culinaria di Milano, e non solo. Da venerdì 18 settembre, per quattro fine settimana, è possibile partecipare a un evento che vi porterà in un caseificio, in un “rifugio metropolitano”, in una cascina, in un panificio e in una pasticceria per assaggiare alcuni dei prodotti più buoni che il capoluogo lombardo può offrire. Per partecipare a questo giro, basta iscriversi a BMW i3 ElectriCity – Alimentazione Urbana, l’iniziativa che offre a tutti la possibilità di salire a bordo di un’automobile elettrica per percorrere, nel pieno rispetto dell’ambiente, queste tappe da “acquolina in bocca”.

 

La partenza è prevista dal Best Western Hotel Galles in piazza Lima 2, a due passi da corso Buenos Aires, vicino alla stazione di bikesharing e della fermata metropolitana. Perché questa scelta? Perché è un hotel attento all’ambiente e al suo impatto e offre ai turisti la possibilità di scegliere la sostenibilità anche in vacanza.

 

Ecco i cinque luoghi selezionati da LifeGate:

 

Caseificio Fiordilatte Milano

via Mac Mahon 12 – Zona Sempione

 

fiordilatte

 

Il caseificio Fiordilatte è un piccolo laboratorio di produzione artigianale in città, un laboratorio “a vista” di mozzarelle e formaggi freschi ottenuti da latte di provenienza locale. La sua filiera produttiva è a chilometro zero. Il prodotto finale viene venduto “sfuso” in bottega direttamente al consumatore finale, riducendo al minimo l’impatto ambientale che deriverebbe dall’utilizzo di materiali d’imballaggio e confezionamento.

 

Pasticceria Cucchi

corso Genova 1– Zona Ticinese

 

pasticceriacucchi

 

La Pasticceria Cucchi è riconosciuta tra i Locali Storici d’Italia. Fondata nel 1936, ha mantenuto inalterata nel tempo l’attenzione alla genuinità della pasticceria dolce e salata. Ingredienti di altissima qualità e procedimenti consolidati in oltre settant’anni di storia che trovano la massima espressione realizzativa nel Panettone tipico della tradizione artigiana milanese. La sostenibilità coinvolge diversi aspetti della produzione che includono sia la dimensione sociale sia culturale della città di Milano. Imperdibile se si vuole visitare l’autentica bottega del gusto milanese.

 

Panificio Davide Longoni

Indirizzo: Via Tiraboschi 19 – Zona Porta Romana

 

davide-longoni

 

Davide Longoni è una delle figure chiave che hanno dato il là al “rinascimento” della panificazione lombarda e milanese. Alla base di questo importante risultato c’è la scelta di recuperare un modello di produzione “antico” ma al passo con i tempi: l’utilizzo di farine biologiche provenienti da grani antichi macinati a pietra, l’utilizzo esclusivo di pasta madre per la lievitazione e infine la produzione di pani di grossa pezzatura.

 

Sciatt a Porter

viale Monte Grappa 18 – Zona Garibaldi

 

sciatt

 

La bottega milanese dedicata allo street food di Valtellina. Protagonista indiscusso dell’offerta gastronomica sono gli sciatt, delle frittelle di grano saraceno con cuore di formaggio fuso Casera, due ingredienti che raccontano la cultura millenaria di questo territorio. Ad arricchire l’offerta culinaria anche il vino proveniente dai maestosi terrazzamenti, il miele di alta montagna ed il bitto storico, considerato uno dei più grandi formaggi al mondo e da anni Presidio Slow Food.

 

Cascina Santa Brera

via Cascina Santa Brera, San Giuliano Milanese

 

santa-brera

 

Ancora oggi, solo nel milanese, si contano più di mille cascine. Santa Brera è una di queste, sorge a pochi chilometri da Milano, nel cuore del Parco agricolo Sud. Sapientemente restaurata con i principi e i materiali della bioedilizia, offre ai suoi ospiti 25 ettari di ambiente protetto, coltivato con i metodi dell’agricoltura biologica. Frutta e ortaggi, frumento tenero da destinare alla panificazione. Ma anche api, asini, bovini di razza varzese (presidio Slow Food), galline ovaiole, maiali e polli. Tutto rigorosamente a chilometro zero.

 

Se vi siete fatti ingolosire, non vi resta altro che prenotare la vostra esperienza.

Articoli correlati
A Milano la mobilità sostenibile non è mai stata così gustosa

Parte a settembre BMW i3 ElectriCity. Alimentazione Urbana, quattro weekend dedicati alla mobilità sostenibile, al viaggio e alla scoperta. A bordo di un’auto elettrica potrete raggiungere luoghi nascosti di Milano, tappe golose dove scoprire che artigianalità, tipicità e sostenibilità sono valori possibili.

sponsorizzato da BMW