Agricoltura biodinamica, cos’è e come si pratica

L’agricoltura biodinamica considera la terra e l’uomo come parti integranti del cosmo, sensibili alle sue regole e alle sue influenze.

L’azienda biodinamica si prefigge l’ideale di divenire un’unità biologica autosufficiente, dove terra, vegetazione, animali e uomini sono in perfetto equilibrio e contribuiscono l’uno al sostentamento dell’altro. Al pari dell’azienda biologica, si mantiene in relazione con l’ambiente circostante, rispettando la biodiversità e gli spazi abitati dagli animali selvatici (predatori dei parassiti delle colture).

peperoncini biodinamici
L’agricoltura biodinamica preserva la biodiversità

Le origini dell’agricoltura biodinamica

Nata negli anni ’20 sulla base del pensiero formulato dall’austriaco Rudolf Steiner, la biodinamica si inserisce in una rinnovata concezione dell’uomo in sinergia con le forze della terra e del cosmo, che coinvolge medicina, scienza, arte e pedagogia: l’antroposofia.

 

Le regole dell’agricoltura biodinamica

L’agricoltura biodinamica si propone di produrre alimenti qualitativamente superiori, che nutrano l’uomo nella sua integrità psicofisica. Il suo principale obiettivo è quello di attivare la vita nella terra, arricchendola di nutrimento, di humus. Una volta assorbito il necessario, la terra potrà cedere il surplus di nutrimento alle piante, favorendone la crescita. Il fertilizzante più utilizzato, in biodinamica, è il cumulo (o compost), che consiste nella mistura di terra, resti vegetali, scarti alimentari, cenere, acqua e così via.

compost agricoltura biodinamica
Il fertilizzante più utilizzato in biodinamica è il compost, ottenuto da una miscela di terra, resti vegetali, scarti alimentari, cenere, acqua

Al cumulo si aggiungono preparati biodinamici di particolari erbe (ortica, camomilla, achillea, valeriana, corteccia di quercia e dente di leone) che regolano e stimolano i processi biologici del cumulo stesso. I preparati prima di essere utilizzati vengono dinamizzati. La dinamizzazione consiste nel diluire i preparati in grandi quantità d’acqua, per aumentarne l’efficacia (così come succede per i rimedi omeopatici). Nella biodinamica si dà particolare importanza alle influenze lunari, che regolano lo sviluppo delle singole parti della pianta anche a seconda del segno zodiacale in cui transita la Luna.

I controlli

Anche l’agricoltura biodinamica è soggetta alla regolamentazione dell’Unione europea e sottoposta al controllo degli enti certificatori. Il prodotto finale è marchiato in etichetta come proveniente da agricoltura biodinamica ed è reperibile in alcune catene della grande distribuzione e nei negozi di alimentazione naturale.

Articoli correlati