Un’ondata di caldo eccezionale arroventa l’Europa

Spagna, Francia, Svizzera, Italia settentrionale. Un’ondata di caldo straordinaria sta colpendo l’Europa: “Senza precedenti per un mese di giugno”.

Temperature oltre i 40 gradi di giorno, superiori ai 25 notte. A partire da ieri, lunedì 24 giugno, l’Europa è in preda ad un’ondata di caldo eccezionale sia per intensità che per precocità. E sono proprio questi fattori ad aver spinto molte agenzie meteorologiche a parlare di evento straordinario. Perfettamente in linea con le previsioni legate ai cambiamenti climatici in atto.

Ancora più caldo dell’estate del 2003 (ma l’ondata sarà più breve)

Che d’estate faccia caldo non è infatti una novità. A stupire però sono il periodo (siamo ancora nel mese di giugno), così come i valori termici, estremamente elevati. Basti pensare che nelle due nazioni che saranno più colpite dal fenomeno – la Spagna e la Francia – la massa d’aria bollente proveniente dall’Africa raggiungerà i 28 gradi centigradi in quota (a 1.500 metri).

Per fare un raffronto, nell’estate del 2003, che tutti ricordiamo come una delle più calde di sempre, tale dato non superò i 25 gradi alla stessa altitudine. Certo, va sottolineato che a rendere storica la stagione di 16 anni fa fu la durata dell’evento, che si protrasse per tre interminabili mesi. In questo caso, invece, l’ondata di caldo durerà circa una settimana. Ma si tratta proprio di quanto atteso dagli scienziati di tutto il mondo, che da anni sottolineano come fenomeni di questo tipo non faranno che moltiplicarsi. Presentando caratteristiche via via più estreme e presentandosi anche in zone e periodi dell’anno inusuali.

Nel Regno Unito si temono violenti temporali

Oltre a Spagna e Francia, numerose altre nazioni – Italia inclusa – saranno sotto l’influsso della corrente in arrivo dal Maghreb. In Germania il picco massimo porterà la colonnina di mercurio a toccare i 37 gradi oggi, martedì, e i 38 domani, secondo l’agenzia Wetter Deutschland. Allo stesso modo, in Spagna l’ufficio meteorologico Aemet ha lanciato un’allerta in numerose province della nazione.

Anche il Belgio toccherà i 35 gradi, mentre MeteoSvizzera prevede un picco di 37 gradi per la giornata di mercoledì. Nel Regno Unito ci si preoccupa invece per i violenti temporali che potrebbero essere innescati dallo spostamento massiccio di aria calda. In Grecia, poi, si arriverà a 39 gradi nel corso del prossimo fine settimana.

“In Francia verranno battuti tutti i record per un mese di giugno”

In Francia, il meteorologo Guillaume Séchet ha spiegato che “i picchi di caldo potranno non soltanto frantumare i record per un mese di giugno, ma anche insidiare i livelli più alti mai registrati in Francia”. Il massimo mai raggiunto a giugno è infatti stato di 41,5 gradi (nel 2003) mentre il record assoluto è di 44,1 gradi (sempre nel 2003, ma ad agosto).

“Si tratta di un evento senza precedenti – ha spiegato il servizio Météo France -. Dal 1947, soltanto l’ondata di caldo del 18-28 giugno 2005 era stata così precoce. Ma l’episodio di quest’anno sarà decisamente più intenso”.

caldo europa francia
Un’ondata di caldo eccezionale sta colpendo l’Europa. In questa immagine, alcune persone si bagnano nelle fontane di Trocadero, a Parigi. La Francia è tra le nazioni più colpite © Christophe Archambault/Afp/Getty Images

Anche in Italia picchi di caldo fino a 40 gradi centigradi

Mentre in Italia il meteorologo Carlo Migliore, di 3BMeteo spiega che “sarà un crescendo fino a giovedì-venerdì che dovrebbero essere le giornate più roventi. Le zone più calde saranno le interne della Sardegna, tutta la Pianura padana ma in particolare i settori centro occidentali con valori fino a 40°C a Torino, 38°C a Milano, 40°C a Bologna”.

Mentre sul settore orientale le temperature saranno più basse “ma avremo tassi di afa molto elevati specie sulla laguna di Venezia dove le temperature percepite potrebbero anche superare i 40°C. Gran caldo anche sulla Toscana, in Umbria e sul LazioFirenze potrebbe toccare i 40°C, Roma i 38°C con punte di 40 nella zona nord”.

Articoli correlati