Essere dentro l’opera d’arte: Caravaggio experience a Roma

Fino al 3 luglio al Palazzo delle Esposizioni di Roma “Caravaggio experience”, la video installazione che ti fa vivere le opere d’arte in un modo nuovo. Emozionante.

È un nuovo modo per vivere l’arte, sempre più presente nelle nostre sale espositive e apprezzato dai visitatori, e a Roma arriva al Palazzo delle Esposizioni con un autore inimitabile, maestro del chiaro scuro e della luce capace quasi di parlarci: Caravaggio experience fino al 3 luglio. Per tutti, anche i puristi dell’arte.

Una video installazione, suoni e profumi, Caravaggio in scena

Sembra quasi di essere a teatro, perché l’esperienza è totale. Caravaggio experience infatti è composta da cinquantasette capolavori dell’artista che scorrono nell’arco di cinquanta minuti riprodotti attraverso l’uso di trentatré proiettori Canon XEED in Alta Definizione con risoluzione superiore al Full HD (1920×1200). Il sistema di pannelli a cristalli liquidi LCOS in grado di elaborare immagini nitide e cristalline consente la visibilità anche di infinitesimi particolari e l’uso della combinazione di tecnologie trasmissive e riflessive di tale portata rende il progetto un unicum anche nel panorama delle realizzazioni di videoinstallazioni immersive.

 

Ma uno spettacolo non è completo senza l’aspetto sonoro, così le musiche di Stefano Saletti contribuiscono ancor più ad accorciare le distanze con l’opera e ad approfondire la conoscenza del linguaggio dell’artista. Corde, percussioni, archi, ance e distorsioni, sono gli strumenti che danno vita a suoni di ambiente che diventano parte del racconto, con l’intenzione di dare un suono alla luce proveniente dalle immagini. La sorpresa in più è che accanto all’esperienza visiva e auditiva, il visitatore potrà viverne anche una olfattiva, con le fragranze selezionate appositamente dai maestri profumieri dell’Officina Profumo – Farmaceutica di Santa Maria Novella. Trasportati e immersi in un altro mondo, nella storia grazie all’arte in tutti i modi, attraverso tutti i sensi.

I temi di Caravaggio experience

Pensata per chiunque abbia a cuore l’arte o ne sia anche solo incuriosito, il percorso si apre con la luce, elemento caratterizzate dell’opera di Caravaggio, attraverso La Vocazione di San Matteo. A seguire il naturalismo sviscerato in Bacco, L’amore vincitore, I musici,  dove si animano scene di vita vissuta e giovani personaggi che Caravaggio incontra nelle botteghe, nei palazzi e fra le strade di Roma. Poi la teatralità, raccontata attraverso l’individuazione degli elementi compositivi e strutturali delle opere, spogliando le tele dei colori e della luce per rivelare in primis le forme compositive essenziali. Il percorso prosegue con la violenza, in cui sono ripercorsi episodi di esecuzioni pubbliche, zuffe fra i vicoli e nelle osterie, le inquietudini, le vendette. E infine i luoghi di Caravaggio, per seguire cronologicamente la vita e l’arte dell’artista, la cui opera intera, al termine del percorso, sarà raccolta in una galleria virtuale in cui l’osservatore potrà godere dei lavori nel loro insieme.

 

Caravaggio experience è un’esperienza per tutti: per chi vuole farsi stupire, per chi vuole ritrovare il già conosciuto Caravaggio, per chi intende conoscerlo con nuovi e moderni supporti. Non è solo una mostra, una video proiezione ma uno spettacolo. Va in scena  finoal 3 luglio tutti i giorni, tranne il lunedì dalle 10 alle 20 (venerdì e sabato 22); costo del biglietto 12,50€.

Articoli correlati
Hollywood Icons in mostra a Roma, ovvero come nasce una stella del cinema

I 161 ritratti provenienti dalla Fondazione John Kobal e inclusi nella mostra romana “Hollywood Icons” visitabile sino al 17 settembre al Palazzo delle Esposizioni, illustrano i segreti della fotografia di scena e il suo ruolo nel meccanismo mediatico di creazione dei divi hollywoodiani dagli anni Venti in poi.

Musei a cielo aperto, 5 borghi dipinti da scoprire in Italia

Non solo abbelliscono il paese, ma ne raccontano la storia, le tradizioni, i legami. I murales caratterizzano tanti borghi dipinti da nord a sud della Penisola e sono l’occasione per scoprire anche altri tesori del territorio, dai paesaggi naturali ai musei agli edifici storici.