Il ciclone Nisarga provoca almeno 13 vittime nello Yemen e due in India

Sono almeno 13 i morti nello Yemen causati dal ciclone Nisarga, che è arrivato a colpire anche le coste occidentali dell’India.

Piogge torrenziali e venti ad oltre 120 chilometri orari. Il ciclone Nisarga, formatosi nel mar Arabico, ha colpito lo Yemen, il sultanato dell’Oman, per arrivare infine sulle coste occidentali dell’India.

Secondo quanto riportato dalla stampa internazionale, l’evento meteorologico estremo ha provocato la morte di 13 yemeniti, nonché il ferimento di decine di persone. Andando così ad aggravare ulteriormente una situazione già estremamente precaria nella nazione mediorientale, dilaniata da un conflitto armato che dura ormai da anni. Secondo quanto indicato da fonti anonime interne al governo, tra le vittime figurano anche cinque bambini.

Due morti in India per il ciclone Nisarga

L’arrivo in India è stato segnalato nella giornata di mercoledì. Nello stato di Maharashtra sono stati registrati due decessi. Si tratta della prima tempesta di questa ampiezza ad aver toccato, sebbene non in modo diretto, anche Mumbai, la capitale economica della nazione asiatica. Nella quale le autorità hanno disposto l’evacuazione di 180mila persone.

Articoli correlati