Veterinaria

Cinetosi o mal d’auto nel cane, rimedi naturali e consigli pratici

Cinetosi o mal d’auto nel cane: ne soffrono moltissimi quattro zampe. Alcuni rimedi naturali e consigli pratici per eliminare o circoscrivere il problema.

Il mal d’auto – altrimenti detto cinetosi – è uno dei disturbi più comuni che affliggono i cani di ogni età, taglia e razza. La cinetosi è causata da un movimento irregolare non familiare che disturba le vie sensoriali deputate al controllo dell’equilibrio. Normalmente, i recettori situati nell’orecchio interno del cane (apparato vestibolare) aiutano l’animale a regolare la posizione corporea e i movimenti. Quando il cane, però, si trova in un veicolo e non ha familiarità con la sensazione correlata al viaggio, il suo apparato vestibolare e le vie nervose associate vengono iperstimolate causando l’insorgere del mal d’auto.

Un post condiviso da Luigi Zanni (@luigizanni) in data:

Le conseguenze del mal d’auto nel cane

Spesso la cinetosi inizia ad affliggere il nostro cagnolino quando è ancora cucciolo. Si associa, infatti, spessissimo alla sensazione di disagio e di paura che il piccolo sperimenta quando arriva nella sua nuova casa attraverso l’auto della famiglia che lo accoglierà. Il senso di equilibrio dei cuccioli non è ancora perfettamente tarato e i sobbalzi del viaggio, le curve e il rumore del traffico possono aggravare il problema. La cinetosi procura nausea, ipersalivazione, vomito, dolori addominali, tachicardia. I cani possono soffrire di cinetosi anche solo alla vista della macchina, quando l’auto è ferma o solo per brevissimi tragitti. Per il mal d’auto esistono diversi farmaci che possono contribuire ad alleviare o a evitare completamente il problema.

I farmaci più efficaci nel trattamento della cinetosi canina sono gli antistaminici e gli antinausea. Gli antistaminici sono più efficaci quando la cinetosi sembra essere causata da ansia o paura del viaggio o dell’auto. Questi farmaci di solito calmano il quattrozampe e alleviano l’ansia, apportando però una leggera sonnolenza. Il loro effetto è di breve durata ed è riservato pertanto ia viaggi più brevi. I farmaci antinausea, specie quelli contenenti fenotiazina, sono più efficaci nei casi in cui il cane sviluppa cinetosi conseguente al movimento fisico stesso. Molti di questi cani amano viaggiare, ma non tollerano il movimento del veicolo. I derivati fenotiazinici forniscono sedazione e riducono o prevengono nausea e vomito. Questi farmaci hanno una durata maggiore rispetto agli antistaminici, ma possono causare più effetti collaterali, come confusione e possibile aggressività.

Shih tzu dog sitting in car on driver seat.
Esistono ottimi rimedi naturali per contrastare il mal d’auto nei cani.

Il mal d’auto nel cane e i rimedi naturali

“Per il mal d’auto e i suoi problemi esistono composti omeopatici che contengono generalmente tabacus, cocculus, petroleus e ipeca con un’ottima azione specifica”, spiega la dottoressa Laura Cutullo, medico veterinario specializzato in floriterapia e omeopatia. “Se il cagnolino inizia a star male alla sola vista del mezzo di trasporto si può usare Gelsemium 30CH che è un ottimo rimedio per l’ansia da anticipazione. I rimedi omeopatici vanno somministrati sciolti in pochissima acqua circa un’ora prima della partenza, ma possono essere dati anche durante il viaggio a seconda della durata del tragitto e della necessità di prolungarne l’effetto”.

Nel suo libro Cure naturali e alimentazione per gli animali di casa, Cutullo indica anche alcuni fiori di Bach che possono dare ottimi risultati in caso di cinetosi. Rescue Remedy, per esempio, come rimedio di base a cui aggiungere Elm per la sofferenza creata dalla permanenza in uno spazio angusto. E Scleranthus per la nausea durante il viaggio. I rimedi possono anche essere nebulizzati nell’abitacolo della macchina. Esiste anche un’ottima miscela di fiori australiani specifica per il mal d’auto. Si chiama Travel e va appunto spruzzata più volte intorno al cane durante il viaggio.

Un rimedio naturale efficacissimo è lo zenzero. Spiega Laura Cutullo: “Lo zenzero veniva utilizzato dal medico Galeno per curare l’alitosi e usato nella medicina tibetana contro il raffreddore e la bronchite. Da sempre la radice di zenzero veniva masticata dai marinai cinesi per prevenire il mal di mare”.

Lo zenzero ha una potente attività contro la nausea e la sua azione si esplica a livello gastroenterico senza ripercussioni sul sistema nervoso centrale. Inoltre questa radice combatte l’ipersalivazione associata al mal d’auto, il vomito e l’eventuale stato di irrequietezza associati alla cinetosi. “Lo zenzero – continua la dottoressa Cutullo – può essere dato in estratto secco – perché fresco ha una notevole nota piccante – dai 25 mg per cani di piccola taglia ai 75 mg per quelli di grossa taglia, circa mezz’ora prima della partenza e ogni 2-3 ore durante il viaggio.

auto dentro
Spesso la compagnia di un altro cane può aiutare il cucciolone a prendere confidenza con l’auto e non soffrire di mal d’auto.

I consigli pratici e le piccole astuzie

Sempre in tema di cinetosi ci sono una serie di piccoli accorgimenti pratici da tenere presenti per minimizzare il problema e i disturbi che ne conseguono. Per esempio è importante non far partire mai il cane a stomaco completamente vuoto. Anche se molti, infatti, pensano che sia meglio che il quattrozampe resti a digiuno prima della partenza, la somministrazione di un piccolo pasto nell’ora precedente al viaggio può essere utile per dare allo stomaco la possibilità di assorbire i succhi gastrici in eccesso e per calmare il senso di nausea connesso alla cinetosi.

Mantenere il veicolo fresco e ben ventilato può essere un altro accorgimento utile, così come il dare al cane la possibilità di girarsi e alzarsi a suo piacimento, senza costringerlo in uno spazio angusto. Per il cucciolo che soffre il mal d’auto, magari connesso con la paura e il disagio dello spostamento in auto, può essere opportuno iniziare una sorta di “decondizionamento”, cominciando con brevi tragitti in macchina che conducano a una meta che piaccia al piccolo (un parco, la campagna, un’area cani che predilige), facendo seguire man mano tragitti sempre più lunghi e complessi. Il cucciolo scorderà la paura iniziale e abbinerà l’auto di famiglia a un’occasione lieta per raggiungere un luogo di svago e di divertimento. E con l’andare del tempo il mal d’auto rimarrà solo un brutto ricordo.

Articoli correlati