ClimAbita Ecolife. Il nuovo marchio per gli edifici in legno

Una nuova certificazione, che include non solo la provenienza delle materie prime e il reale risparmio energetico, ma anche il comfort abitativo e l’etica aziendale. Ecco ClimAbita Ecolife.

Presentata dalla Fondazione ClimAbita, piattaforma nata per diffondere la cultura della sostenibilità nell’edilizia, “ClimAbita Ecolife” è la prima certificazione per edifici in legno attiva nel nostro Paese.

 

La certificazione, per la prima volta, non prende in considerazione solo il risparmio energetico, ma si declina in tre aspetti principali. L’ecologia e la compatibilità dell’intero ciclo di vita dei prodotti impiegati. La salubrità indoor dell’edificio e l’etica delle aziende costruttrici.

 

 

“Non esiste ancora nulla del genere sul mercato, che aiuti il cittadino a realizzare una certificazione così completa”, afferma Norbert Lantschner, ideatore del marchio. “Per la prima volta si utilizza il concetto zero, zero, zero. Ovvero zero consumi, zero rifiuti, zero CO2”.

 

Di per sé il legno è già uno dei migliori materiali per l’edilizia, anche nella costruzioni di case familiari prefabbricate. “Le certificazioni di oggi non sono in grado di dare garanzie, anche in A+”, continua Lantschner. “Con questo marchio abbiamo voluto cambiare strada, inserendo più di 30 protocolli di controllo”.

 

Ad oggi sono due le costruzioni realizzate e completate che hanno ricevuto la certifcazione Ecolife. Entrambe in Trentino ed entrambe realizzate dalla Rubner Haus, azienda che si occupa di prefabbricazioni in legno. Segno che sostenibilità, salute, benessere ed etica possono coesistere.

 

Il legno sarà il materiale del domani e protagonista ideale per l’edilizia sostenibile. Non si tratta di scelta, ma di necessità: in una società in cui l’energia costerà sempre di più, in cui lo stress della quotidianità richiedeà livelli di comfort sepre più elevati, l’abitare deve cambiare forma.

Articoli correlati