Condominio Occidentale

Salerno Editrice, I sostenibili- Magma, Roma 2008

Si parte da una situazione apparentemente normale. Una famiglia
piccolo borghese. Tante certezze. Certezze di carta, si
scoprirà.
Certe situazioni si sentono solo al telegiornale, sembrano sempre
tanto lontane da noi. Invece, niente è mai troppo lontano. E
Paola Musa mettendo in scena un dramma familiare e sociale ce lo
dimostra alla perfezione.

La storia racconta di Anna e della piccola figlia Aurora, che a
causa di un marito-padre inetto, alcolizzato e violento, si
ritrovano a vivere da un giorno all?altro sulla loro auto in una
baraccopoli.
E così, l?esistenza apparentemente normale viene scossa,
turbata e scombinata. Drasticamente cambiata.
Inevitabilmente tutto viene messo in discussione, in prima istanza
il rapporto tra madre e figlia.

Anna e Aurora si troveranno a fare i conti con nuovi lati dei
loro caratteri. Si confronteranno poi con altre persone, nuove
situazioni, nuove facce, nuove espressioni. Non più i
canonici vicini di casa, ma i nuovi condòmini, coloro che
condividono la loro stessa esperienza di nuovi poveri.

Un libro scritto davvero bene con i toni della realtà,
dove pensieri e condizioni fluiscono schietti tra le pagine.
Essenziale e scarno, questo romanzo ben convoglia le sensazioni di
ruvidezza e di durezza di alcuni contesti. A tratti veramente
amaro, ma sicuramente vero.

Una storia di coraggio, di tenacia. Ma anche di speranza e di
solidarietà. Una storia da leggere, per riflettere sulla
nostra società e sulla nostra fragilità e
instabilità.


Silvia Passini

Articoli correlati
Balene. Scacco al capitano Achab!

Nonostante la moratoria internazionale alla caccia alle balene, ogni anno migliaia di cetacei muoiono, uccisi dalle baleniere, come accade nel celebre romanzo di Melville. Ma qualcosa sta per cambiare.

Equitazione e bambini

Uno sport utilissimo per la crescita psico-motoria del bambino. Il rapporto con il pony sviluppa anche il senso della responsabilità e dell’amicizia con l’animale.

L’evoluzione a fumetto

Tutto evolve. Muta. Cambia nel corso del tempo. Dalle specie animali e vegetali alle nostre conoscenze, da un singolo festival al concetto di “cosa sia” arte a quello di “cosa sia” letteratura. Il Festival Internazionale del Fumetto, del Gioco e dell’Illustrazione parla proprio di questo.